Bayern Monaco, Ancelotti sorride: Robben torna ad allenarsi in gruppo

Dopo l'infortunio rimediato durante la preparazione, il 32enne olandese si allena per la prima volta con i compagni: non gioca una partita dallo scorso marzo.

Arjen Robben di nuovo sul campo di allenamento con la maglia del Bayern Monaco

242 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo 5 vittorie su 5 partite e 20 gol fatti senza subirne neanche uno, non si può certo dire che il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti abbia sentito la mancanza di qualcuno. Ma il possibile ritorno in tempi stretti di uno come Arjen Robben non può certo che fare piacere al tecnico di Reggiolo.

L'ultimo infortunio

Già, perché l'olandese sta rispettando alla perfezione il piano di recupero stilato dai medici dopo il suo ennesimo infortunio muscolare di nove settimane fa nell'amichevole contro il Lippstadt, quello che già durante la preparazione estiva lo aveva costretto ad alzare bandiera bianca. 

È stato un duro colpo, perché quando ti devi fermare in quel periodo ovviamente perdi tutta la motivazione e l'energia che avevi accumulato durante la preparazione. Poi però abbiamo creato un piano di recupero e tutto lo staff che ha lavorato con me mi ha aiutato moltissimo. Spero di poter tornare a giocare prima dell'inverno.

Il rientro in campo

Domenica scorsa il 32enne è tornato a calpestare l'erba del centro sportivo del Bayern Monaco, poi ha gradualmente aumentato il carico di lavoro fino da arrivare all'allenamento di giovedì, il primo insieme al resto del gruppo.

Al momento sembra stia andando tutto molto bene. Ma ho imparato a non trarre conclusioni affrettate. Sono comunque contento dei risultati e di essere tornato a lavorare con il resto del gruppo, oggi è stato davvero un ottimo allenamento per me. Non so come starò tra qualche ora, ma al momento mi sento benissimo.

Così, con un gran sorriso, Robben ha commentato la sua prima seduta con i compagni.

Assente da 6 mesi

Non vuole sbilanciarsi troppo, ed è anche comprensibile. La sua carriera è stata da sempre costellata da infortuni, basti pensare che l'ultima partita ufficiale giocata risale al 5 marzo scorso, lo 0-0 in Bundesliga contro il Borussia Dortmund.

Ora vuole riprendersi il tempo perduto, ma con la consapevolezza di non dover accelerare troppo. In fondo, fino a questo momento, i suoi compagni hanno dimostrato di sapersela cavare "benino" anche senza di lui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.