Ultras Legia Varsavia, steward allontanati con lo spray urticante

Attimi di tensione ieri durante il secondo tempo di Legia Varsavia-Borussia Dortmund quando alcuni ultras polacchi hanno cercato il contatto con tifosi ospiti.

La coreografia dei tifosi del Legia Varsavia

726 condivisioni 0 commenti

di

Share

Immaginate un po' chi è tornato? Cosi gli ultras del Legia Varsavia si sono presentati ieri sera in occasione del loro primo match dei gironi di Champions League da 20 anni a questa parte. La squadra polacca infatti, nonostante abbia negli anni partecipato a diverse campagne europee partecipando all'Europa League, mancava dal maggiore torneo europeo per club dalla stagione 1995/1996

Una coreografia a effetto e con un chiaro riferimento: la UEFA. In passato gli ultras polacchi ci avevano già abituato a spettacoli di questo tipo, con diverse coreografie di grande impatto, fatte di messaggi diretti ed espliciti. Purtroppo per loro però, il problema non sono state solo le coreografie. Negli anni la UEFA li ha duramente perseguiti e sanzionati sia per le loro attività all'interno dello stadio, come striscioni offensivi e l'esagerato utilizzo di fumogeni e torce, sia per le loro attività avvenute all'esterno, una su tutte la trasferta di Roma che li ha visti scontrarsi ripetutamente con la polizia prima e dopo la partita, mettendo letteralmente sottosopra la capitale italiana. 

Nel corso del tempo gli ultras del Legia avevano risposto alle sanzioni e alle partite a porte chiuse con coreografie pirotecniche e chiaramente dirette alla stessa UEFA e alla loro politica di repressione. Ieri sera però, oltre all'ennesimo spettacolo offerto sugli spalti prima del fischio d'inizio, gli ultrà polacchi si son resi protagonisti di un altro episodio alquanto bizzarro

Durante il secondo tempo della sfida contro il Borussia Dortmund infatti, una cinquantina di persone ha cercato di sfondare le barriere e il cordone di steward per raggiungere i rivali del Borussia Dortmund. Coperti dal passamontagna, hanno trovato sulla loro strada diversi addetti alla sicurezza, pronti a respingerli con l'utilizzo dello spray urticante. Peccato però che l'irruenza degli ultras ha permesso loro di rubare il suddetto spray agli steward, che se lo son visti spruzzare addosso per essere allontanati. Dopo qualche secondo di parapiglia, la situazione è rientrata anche grazie l'intervento della polizia. Ovviamente, attesa per domani una nuova sanzione dell'UEFA, sia per i fumogeni utilizzati, sia per la violenza avvenuta sugli spalti. Chi non muore, si rivede... 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.