UFC FN 94 - Poirier vs Johnson: il Diamante affronta la Minaccia

Pronti per la sfida di sabato notte? Nella card texana si affronteranno due fra i migliori pesi leggeri in circolazione: Dustin Poirier e Michael Johnson.

johnson

51 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siete pronti per una nuova card UFC? Sabato notte si terrà a Hidalgo, in Texas, e presenterà dei match davvero gustosi. Oltre al main event che vedrà affrontarsi per una posizione nei piani alti della classifica dei leggeri Dustin 'The Diamond' Poirier (20-4) e Michael 'The Menace' Johnson (16-10), anche un co-main event di tutto rispetto, che vedrà il ritorno di Uriah Hall (12-6).

Ad aprire la main card un incontro nei pesi piuma: Chas 'The Scrapper' Skelly (15-2) affronterà Maximo 'Maxi' Blanco (12-7-1, 1 NC). Skelly è di base un wrestler, iniziò a praticare lotta all'età di 5 anni e fino ad oggi ha collezionato 164 vittorie e 3 sconfitte. Sì, avete letto bene. È al suo settimo match in UFC, non è mai stato finalizzato e nelle precedenti sei apparizioni ha totalizzato quattro vittorie e due sconfitte. Delle sue quindici vittorie, otto sono arrivate per sottomissione e tre per KO o TKO.

skelly
Chas 'The Scrapper' Skelly

Il suo avversario, il venezuelano Maximo Blanco, è un ex campione dei pesi leggeri Pancrase, è una cintura verde di Taekwondo e ha un buon background nel wrestling, avendolo studiato da quando aveva 14 anni. In UFC ha collezionato quattro vittorie e quattro sconfitte. Delle sue 12 vittorie in carriera, otto sono arrivate tramite KO o TKO, quattro per decisione. Blanco cerca sempre l'occasione buona per mettere giù l'avversario, rischiando a volte, ma non ha mai subito un KO in carriera. È stato però sottomesso tre volte e le sottomissioni sono la specialità di Skelly. Grande match già in apertura di card.

Blanco
Maximo Blanco

Il secondo match della serata si terrà nella categoria dei pesi leggeri. Chris Wade (11-2), cintura blu nel BJJ e wrestler NCAA division III, nonché ex campione dei pesi leggeri Ring of Combat, affronterà Islam Makhachev (12-1), Maestro di Sambo e wrestler esperto con basi di striking nel Wushu Sanda. Wade è reduce da una sconfitta contro Rustam Khabilov, ma nelle sue cinque apparizioni in UFC ha collezionato quattro vittorie.

Delle sue undici vittorie in carriera, quattro sono arrivate per sottomissione e sette per decisione. Il russo Makhachev è reduce dalla sua unica sconfitta in carriera, arrivata contro Adriano Martins. È al terzo match in UFC e ha collezionato una vittoria e una sconfitta. Delle sue 12 vittorie in carriera, 2 sono arrivate per KO o TKO e 6 per sottomissione. Ha affrontato diverse battaglie nella federazione russa M-1.

wade
Chris Wade

Per il terzo match della main card, si sale nella categoria dei pesi welter. Il brasiliano Roan 'Jucao' Carneiro (20-10) affronterà lo statunitense Kenny Robertson (15-4). Carneiro è una cintura nera terzo grado di BJJ, mentre Robertson è un wrestler NCAA division I. Il brasiliano ha avuto un'avventura di cinque match fra il 2007 e il 2008 in UFC, venendo poi licenziato. È tornato in forza alla federazione nel 2015, sconfiggendo Mark Muñoz e perdendo poi contro Derek Brunson.

Delle sue 20 vittorie in carriera, 2 sono arrivate per KO o TKO e 10 per sottomissione, non è una sorpresa visto il suo grado nel BJJ. Kenny Robertson, dopo aver inanellato 3 vittorie di fila, è stato sconfitto da Ben Saunders ai punti nel luglio 2015 durante UFC on FOX 16. Adesso è pronto a tornare in azione. Delle sue 15 vittorie, 4 sono arrivate per KO o TKO e 9 per sottomissione. Di certo non è uno a cui piace lasciare le sorti del match nelle mani dei giudici. Questo match promette già fuochi d'artificio.

carneiro
Roan Carneiro tenta di mettere le basi per una ghigliottina su Mark Muñoz

Nella categoria dei pesi leggeri, a seguire, vedremo il ritorno di Evan Dunham (17-6). Lo statunitense prenderà in consegna il connazionale Rick 'The Gladiator' Glenn (18-3-1). Dunham è una cintura nera di BJJ di primo grado con il Maestro Robert Drysdale - anch'egli fighter di MMA - e in carriera ha collezionato 3 vittorie per KO o TKO, 6 per sottomissione e 8 ai punti.

È un vero veterano in UFC, avendo disputato ben 16 match. È un fighter molto entusiasmante ed ha vinto per tre volte il premio Fight of the Night e per una volta il premio Submission of the Night. Rick Glenn è un avversario molto pericoloso. Pur essendo all'esordio in UFC, 'The Gladiator' ha collezionato ben 10 vittorie per KO o TKO e 5 per sottomissione in carriera, oltre alle 3 per decisione, per un totale di 18 vittorie. 

dunham
Evan Dunham, a destra, colpisce Rodrigo Damm

Il co-main event della serata si svolgerà nella categoria dei pesi medi ed è un match-up che promette spettacolo. Il giamaicano Uriah 'Primetime' Hall (12-6) affronterà lo statunitense Derek Brunson (15-3). Hall è un talento naturale. Lo abbiamo visto più volte mettere a segno spettacolari colpi in girata. È una cintura nera terzo dan di Kyokushin kaikan (uno stile di karate), oltre ad aver conseguito una cintura blu di BJJ sotto il Maestro Jason Manly. In molti hanno criticato Hall perché reo di non "avere cuore", dove con cuore si intende determinazione e dedizione totale per la vittoria.

Non vi è dubbio che Hall sia uno dei talenti più cristallini dell'intera federazione e che abbia dato vita anche a match esaltanti, oltre che a finalizzazioni molto spettacolari. Ma è altrettanto vero che soffre molto il grappling e che si rivela praticamente inoffensivo se messo a terra: i più attenti ricorderanno il match vinto contro Gegard Mousasi con uno spettacolare spinning kick, dopo aver subito l'atleta olandese per l'intera durata del primo round. In carriera ha messo a segno 8 vittorie per KO o TKO e 2 per sottomissione.

hallufc.com
Uriah Hall con uno spettacolare spinning back kick su Adam Cella

Derek Brunson è un fighter concreto. Cintura blu anch'egli nel BJJ e wrestler NCAA division II, Brunson è a quota quattro vittorie di fila e nei pesi medi è stato finalizzato solo da due dei migliori fighter dell'intera federazione, 'Jacare' Souza e Yoel Romero. Contro quest'ultimo ha anche guadagnato il bonus Fight of the Night. Delle sue 15 vittorie in carriera 7 sono arrivate per KO o TKO e 4 per sottomissione. Se dovesse superare lo scoglio Hall, si riaprirebbero i piani alti della classifica per lui.

brunson
Derek Brunson

Il main event della serata vedrà affrontarsi nella categoria dei pesi leggeri due veri assi. Dustin 'The Diamond' Poirier è a quota quattro vittorie di fila da quando ha fatto il suo ritorno nella categoria dei pesi leggeri e lasciato quella dei piuma, a seguito della sconfitta per mano dell'attuale campione di categoria Conor McGregor. Completissimo, con 16 vittorie per KO o TKO e 6 per sottomissione, è un pericolo per chiunque nella categoria. Ha conseguito una cintura nera nel BJJ e ha un background da pugile piuttosto buono.

Davanti a lui, Michael Johnson, colui che risponde al soprannome de 'La Minaccia', vera e propria mina vagante nella categoria dei leggeri. Dopo prestazioni davvero degne di nota, una su tutte quella contro Edson Barboza, Johnson ha rimediato due sconfitte: una controversa per mano di Beneil Dariush, in cui Johnson pareva essere avanti sui cartellini, e una netta contro Nate Diaz. Adesso il nativo di Springfield cerca redenzione. Johnson è un wrestler NJCAA, oltre ad avere un buon pugilato.

Se c'è un difetto in lui però, riguarda di sicuro quest'ultimo aspetto. Quando il gas sembra finire e gli avversari iniziano a prendere le misure, Johnson comincia a sbracciare. In 16 vittorie in carriera, ne ha ottenute 7 per KO o TKO e 2 per sottomissione. Ci attende un match davvero eccitante tra questi due pesi leggeri che andranno a giocarsi un posto nei piani alti della classifica.

johnson
Manifesto del match fra Dustin Poirier e Michael Johnson

L'appuntamento è per la notte fra il 17 e il 18 settembre, alle ore 4:00, come al solito su Fox Sports, canale 204 di Sky.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.