Jamie Vardy: "Ricevo minacce di morte e continui insulti a mia moglie"

L’attaccante del Leicester ha rivelato che la moglie è sotto shock per gli insulti sui social. “Le ho detto di non farci caso. Io ricevo continuamente minacce di morte”.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Sarà anche il prezzo della celebrità, ma Jamie Vardy comincia a non poterne più.

Mia moglie Rebekah è sotto chock - ha dichiarato l'attaccante del Leicester a OK! - per i continui insulti che le arrivano sui social media, i più gentili la definiscono una gold digger.

Rebekah sugli spalti a Euro 2016

Come dire che sta con lui solo perché è pieno di soldi, insomma. Ma l’attaccante del Leicester e della Nazionale inglese è seriamente preoccupato, anche perché Becky è incinta del loro secondo figlio:

Naturalmente le dico di ignorarli, perché penso si tratti dei soliti invidiosi, magari gli stessi che mi mandano continuamente minacce di morte.

Il giocatore, comunque, non è rimasto con le mani in mano: ha reso noti i post più beceri e ha sporto denuncia a Scotland Yard, che sta indagando. Dalle prime indiscrezioni sembra che almeno una parte dei messaggi sia stata scritta da alcuni tifosi del Manchester United.

Vardy festeggia la conquista della Premier League insieme a moglie e figlia

Ma OK! è una rivista di gossip, quindi nell’intervista non manca anche qualche rivelazione più leggera sui coniugi Vardy, a cominciare dalla gravidanza in corso:

Becky mi ha detto che era incinta mentre ero in ritiro a Euro 2016. Sono stato subito felicissimo, potremo fare una piccola squadra con i nostri cinque figli!

Sì, perché oltre alla loro figlia Sofia, l'attaccante del Leicester ha avuto Ella da una precedente relazione, così come Rebekah ne ha altri due, Megan e Taylor. Ma la loro storia è anche la dimostrazione che non bisogna fermarsi alle apparenze.

Jamie Vardy con la moglie Rebekah

Ho conosciuto Jamie quando l’azienda di marketing ed eventi per cui lavoravo doveva organizzare la festa del suo compleanno, ma la prima volta che l’ho incontrato ho pensato che fosse uno sciocco e fastidioso alcolizzato. Speravo di non vederlo mai più, ma devo dire che lui non ha mollato, continuava a cercarmi. E per fortuna ha vinto lui.

ha confessato Rebekah, che ha sposato Jamie nel maggio scorso grazie alla licenza speciale dal ritiro della Nazionale concessagli da Roy Hodgson.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.