Pepe contro Mourinho: "Quando c'era lui al Real Madrid ci odiavano tutti"

Pepe punge il suo ex allenatore, colpevole di aver fatto odiare il Real Madrid dall'opinione pubblica. Il difensore non manca di elogiare Zidane.

I due portoghesi in conferenza stampa

544 condivisioni 0 commenti

di

Share

C'era una volta lo Special One, il cemento armato che univa i calciatori in un muro impenetrabile da ogni attacco avversario, sia che esso provenisse dal campo sia partisse dalla stampa. Quello Special One è definitivamente morto. Se una volta gli elogi nei confronti di José Mourinho provenivano da ogni direzione: giocatori allenati, giocatori affrontati, allenatori, addetti ai lavori e giornalisti, ora c'è qualcuno che rema dalla parte opposta.

I due eterni rivali
Gli allenatori di Manchester United e Manchester City durante il derby

Quando Mou allenava il Real Madrid, l'intera Spagna ci odiava. Per fortuna che i tre anni sono passati in fretta e lui se n'è andato.

Firmato l'ex fedelissimo Pepe che non ha perso occasione di confrontare l'attuale allenatore del Manchester United con Zinedine Zidane

È l'esatto opposto di Mourinho, ha molta meno esperienza da allenatore, ma ha una grande carriera alle spalle da giocatore e sa bene ciò che un giocatore vuole e ciò di cui ha bisogno.

A dir la verità il difensore non è nuovo a queste dichiarazioni contro José Mourinho, che allenò Pepe per tre anni al Real Madrid dandogli fiducia ben 125 volte. Qualche anno fa lo stesso difensore, nella turbolente vicenda portieri che portò Iker Casillas fuori dalla formazione titolare dei Blancos, si schierò dalla parte del portiere e dunque opposta a Mourinho.

Come da copione, lo Special One replicò, sostenendo che la presa di posizione e le dichiarazioni del difensore erano spinte dal nervosismo per aver perso il posto da titolare in favore di Varane, nettamente più giovane del portoghese.

I due ai tempi del Real Madrid
L'allenatore portoghese bacia il suo ex difensore

Difficile che queste ultime dichiarazione di Pepe non rimbombino dalle parti di Manchester, altrettanto difficile credere che Mourinho non replichi alla provocazione. La sfida made in Portogallo non sembra finire qui...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.