Classifica marcatori Serie A: Kessié e Callejon raggiungono Belotti in vetta

In Serie A, un trio inedito si è insediato in cima alla classifica dei marcatori. L’ivoriano, in gol contro il Torino, e lo spagnolo, doppietta al Palermo, hanno raggiunto il granata.

Franck Kessié

382 condivisioni 0 commenti

di

Share

Se un tifoso dell’Atalanta tornasse in questi giorni da un trekking in Tibet e leggesse la classifica dei marcatori della Serie A, avrebbe un sobbalzo d’orgoglio, o più probabilmente controllerebbe di non essere su un sito di enigmistica, tipo “Trova l’intruso”.

Franck Kessié spiazza Hart e realizza il suo quarto gol in Serie A

Sì, perché dopo tre turni di campionato, in vetta, con quattro reti segnate, c’è un trio sicuramente impronosticabile alla vigilia: con Andrea Belotti del Torino e il napoletano José Callejon, c’è anche l’ivoriano dell’Atalanta Franck Kessié.

Doppietta al Palermo per Callejon

Franck Yannick Kessié, 19 anni, lo scorso anno giocava nel Cesena in Serie B, in prestito dai nerazzurri bergamaschi. Centrocampista che può anche essere schierato in difesa, ha contribuito a portare i romagnoli ai playoff della serie cadetta, segnando anche 4 gol. Tanti quanti ne ha già realizzati, in tre soli match quest’anno nell’Atalanta. Quello messo a segno domenica contro il Torino, però, ha un sapore speciale per Franck.

Sì, perché proprio non gli andava giù che le tre reti – doppietta casalinga alla Lazio e gol alla Sampdoria - realizzate nelle giornate precedenti non fossero servite a evitare le sconfitte della sua squadra. Adesso, invece, finalmente l’Atalanta ha vinto grazie a lui, per nulla intimorito di affrontare, e battere, dal dischetto un mostro sacro come Joe Hart. Un bel salto di qualità per questo ragazzo che l’Atalanta aveva prelevato un anno fa dallo Stella Club Adjamé per 300mila euro.

Mauro Icardi ha segnato due gol a Pescara

Con lui è arrivato a 4 gol anche lo spagnolo José Callejon, grazie alla doppietta messa a segno contro il Palermo, mentre Belotti era fermo per infortunio. Dietro l’inedito trio salgono i “soliti noti”: Diego Perotti e Carlos Bacca, infatti, sono stati raggiunti a quota 3 reti da Gonzalo Higuain, che in sei minuti ha rifilato una doppietta al Sassuolo, e Mauro Icardi, un gol di testa e uno di piede per ribaltare il risultato a Pescara e dare respiro a de Boer.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.