Siviglia-Las Palmas 2-1: la vittoria loca degli andalusi frena i canarios

Gara pazza al Sanchez-Pizjuan: ospiti avanti al 16', ma Sarabia e il baby Carlos Fernandez ribaltano tutto negli ultimi minuti. I canarios salutano il primo posto.

403 condivisioni 0 commenti

di

Share

Fino all'89' il Las Palmas era primo a nove punti, insieme al Real Madrid. Cinque minuti dopo, è il Siviglia a festeggiare una vittoria totalmente locagrazie alla rimonta firmata negli ultimi minuti dai subentrati Sarabia e Carlos Fernandez. I canarios di Quique Setien difendono per tutto il match il vantaggio pescato al 16', dopo un inizio di partita da applausi. La forza di volontà degli andalusi di Jorge Sampaoli frena però la corsa della sorpresa della Liga e proietta i Rojiblancos a quota 7 punti.

Primo tempo

L'inizio del match sembra suggerire che il Siviglia sia la squadra di casa solo per i tifosi che affollano il Sanchez-Pizjuan. Perché sul campo è l'equipo canario a partire con l'acceleratore spianato. Già dopo cinque minuti gli ospiti insaccano con El Zhar, ma il tap-in del marocchino sul tentativo di Vicente Gomez è in fuorigioco. Un giro d'orologio ed è Sergio Rico stavolta a sbarrare la strada all'ex Inter Marko Livaja. Polo rossa e tatuaggi in bella mostra, Jorge Sampaoli sbraita nervosamente all'indirizzo dei suoi: l'approccio alla gara dei Nervionenses è da dimenticare. Per il vantaggio dell'Union Deportiva insomma è solo questione di tempo.

Ricordate la serpentina tutta finte di corpo e destro a giro di Eder nella sfida tra Italia e Svezia a Euro 2016? Bene, il gol dipinto da Pedro Tana è pressoché identico. Meno campo aperto rispetto all'azzurro, ma la sostanza è la stessa: pallone sotto l'incrocio e festa grande per l'esterno nato proprio a Las Palmas. Il Siviglia accusa il colpo, la reazione degli andalusi è macchinosa e senza veleno. Ci prova Nasri (all'esordio in Spagna) al 31' con un tiro cross a scuotere le acque, ma l'occasione migliore rimane quella prodotta al 38': Ganso imbecca in area Ben Yedder, conclusione respinta da Varas e il Mudo Franco Vazquez che spreca alto in ribattuta. Il finale è a trazione rojiblanca, il Sanchez-Pizjuan apprezza il dinamismo dei padroni di casa ma l'intervallo consegna immutato il vantaggio agli uomini di Quique Setien.

Tana festeggia l'eurogol realizzato al minuto 16

Secondo tempo

La ripresa ripresenta in campo un Siviglia ferito e rabbioso. Il dominio andaluso è totale, gli ospiti si limitano a contenere le folate offensive delle maglie biancorosse. Sampaoli sa che la partita ha bisogno del suo tocco magico: prima manda in campo Vitolo (tenuto a riposo in vista della Champions League), poi cala il doppio jolly Carlos Fernandez e Pablo Sarabia. Che quest'ultima mossa sia vincente, lo racconta il pazzo finale che regala il successo ai padroni di casa. A fare da antipasto, il duplice miracolo dell'ex Varas prima su Vazquez (al 60') poi sullo stesso Sarabia al minuto 84. Quando la porta del Las Palmas sembrava ormai stregata, ecco la rimonta in due atti.

Il gol vittoria per il Siviglia arriva dalla testa del classe '96 Carlos Fernandez

Minuto 88, Bigas stende in area Vitolo: calcio di rigore e rosso per il difensore canario. Dal dischetto va Sarabia, Varas intuisce ma non può nulla: 1-1. Il Siviglia si accontenta? Macché. Il colpo di testa vincente di Carlos Fernandez, sull'ultimo calcio d'angolo dell'incontro, manda in paradiso la giovane punta classe '96 e con lui tutto il Sanchez-Pizjuan. Per la formazione di Sampaoli è la seconda vittoria sulle due casalinghe disputate finora, il viatico migliore per presentarsi all'esordio in Champions League: mercoledì 14 si vola a Torino per affrontare la Juventus. Sabato 17 poi sarà l'Eibar a ospitare i Rojiblancos per la quarta giornata di Liga. Stesso giorno in cui il Las Palmas accoglierà al Gran Canaria il Malaga: dopo il doblete delle prime due giornate, i gialloblù di Quique Setien tornano - almeno per un turno - coi piedi per terra.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.