UFC 203 - Miocic vs Overeem: in palio il titolo dei pesi massimi

UFC, tutto è pronto: il campione Stipe Miocic dovrà difendere la cintura dall'assalto di Alistair Overeem. In diretta su Fox Sports nella notte tra sabato 10 e domenica 11 settembre alle 04.00

93 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siete pronti a un'altra nottata di grandi emozioni? Questa volta in palio c'è il titolo dei pesi massimi. Sabato notte a Cleveland, in Ohio, il campione dei pesi massimi Stipe Miocic (15-2) dovrà difendere la cintura dall'assalto del veterano Alistair 'The Reem' Overeem (41-14). La card che accompagna il match titolato però non è un semplice contorno. 

Ad aprirla, un match nella categoria femminile dei pesi paglia. La ventiquattrenne brasiliana Jessica Andrade (14-5), reduce dalla vittoria per KO su Jessica Penne (12-4), affronterà l'orgoglio scozzese Joanne Calderwood (11-1), a quota tre vittorie e una sconfitta in UFC. Entrambe le contendenti sono affamate e vogliono farsi strada nella categoria dei pesi paglia. La Penne è una combattente piuttosto completa. Delle sue 14 vittorie in carriera solo 3 di queste sono arrivate ai punti: ben cinque per KO o TKO e sei per sottomissione. La brasiliana però non è infallibile: è stata finalizzata quattro volte in carriera. Dal canto suo, la Calderwood ha un ottimo record. Delle sue undici vittorie cinque sono arrivate per KO o TKO e sei per decisione dei giudici. È un'ottima striker per la categoria, ma in UFC ha una sola vittoria per TKO, nel suo ultimo match contro Valerie Letourneau. La scozzese ha stoppato la canadese alla terza ripresa e ora è pronta a dare il benvenuto alla brasiliana Andrade che ha un record in UFC di 5 vittorie e 3 sconfitte. 

calderwoodCopyright youtube.com
Joanne 'JoJo' Calderwood

A seguire, nella categoria dei pesi gallo, si affronteranno l'ex contendente al titolo Urijah 'The California Kid' Faber (33-9) e il forte Jimmie 'El Terror' Rivera (19-1). Il ventisettenne Rivera è uno dei migliori prospetti nei pesi gallo. Si è costruito una carriera al di fuori da UFC e da quando è entrato nell'organizzazione ha inanellato tre vittorie di fila. In carriera ha messo a segno 4 vittorie per KO o TKO e 2 per sottomissione. Il resto è arrivato per decisione. Quello che si dice un 'Point man', pronto a grandi battaglie e uscito sempre - eccetto una volta in carriera - vittorioso. Su Urijah Faber poco da dire. Faber, sebbene non sia un fan favorite, è con tutta probabilità uno dei migliori pesi gallo di sempre. Le sue sconfitte, eccetto quella contro Frankie Edgar nella categoria dei pesi piuma, vengono tutte da match titolati e il californiano è stato sia campione WEC che campione UFC. Trentasette anni e trentatré vittorie in carriera, di cui 7 per KO o TKO e ben 19 per sottomissione. Un vero asso, pronto a dare il benvenuto a Rivera nel mondo dei grandi.

faber
Urijah 'The California Kid' Faber

Il terzo match della serata vedrà fare il suo esordio nel mondo delle MMA il tanto atteso Phil 'CM Punk' Brooks. Ciò che si sa dell'esperienza nelle MMA di Brooks è raccolto nel documentario 'The Evolution of Punk' tradotto da Alex Dandi e in onda su FOX Sports. Brooks è un ex pro-wrestler in forza alla WWE, abbiamo parlato di lui in un recente articolo. Il match sarà al limite delle 170 libbre, nella categoria dei pesi welter. Contro di lui, il giovane Mickey Gall (2-0). Le sue vittorie sono arrivate entrambe per sottomissione. Gall è stato scovato dal presidente di UFC Dana White e dall'ex fighter Matt Serra durante il reality 'Looking for a fight' in cui i due cercano talenti in giro per l'America. Ha esordito in UFC mettendo fuori gioco in appena 45 secondi Mike Jackson (0-1) con una sottomissione durante UFC FN 82 ed ha chiesto di poter affrontare CM Punk, così è stato accontentato. Gall è ovviamente favorito, avendo avuto già esperienza in match di MMA, ma se c'è qualcuno capace di reggere la pressione del pubblico, quello è senz'altro Brooks, abituato alle arene piene dai tempi della WWE. L'hype generata dal match è ampiamente giustificata.

cm punk
Phil 'CM Punk' Brooks

Nel co-main event della serata, due grandi pesi massimi si daranno battaglia per la seconda volta. L'ex campione Fabricio 'Vai Cavalo' Werdum (20-6-1) affronterà ancora, dopo averlo battuto in occasione di UFC on FOX 11, Travis 'Hapa' Browne (18-4-1). Nel loro primo incontro Werdum, dopo aver rischiato molto in apertura del primo round, mise a segno una delle prestazioni più cristalline della sua carriera, surclassando sotto ogni punto di vista Browne e portando a casa il match per decisione unanime. Poi avrebbe battuto Mark Hunt e Cain Velasquez e si sarebbe laureato campione, per perdere la cintura contro Stipe Miocic nel match successivo. Werdum è un Maestro nelle sottomissioni, ma non solo: è un fighter piuttosto completo, con buone doti di striking e un ottimo clinch. Delle sue 20 vittorie in carriera, 6 sono arrivate per KO o TKO e 10 per sottomissione. Travis Browne dal canto suo, è uno dei fighter più pericolosi durante il primo round; è reduce da una sconfitta bruciante contro un Cain Velasquez al massimo della forma e vuole rifarsi. 'Hapa' cerca sempre il KO: delle sue 18 vittorie ben 14 sono arrivate per KO e solo 2 per sottomissione. Chi vincerà questo match, potrebbe guadagnare una title eliminator.

browneCopyright espn.com
Fabricio Werdum con un diretto destro su Travis Browne, durante il loro primo incontro

Nel main event della serata ci sarà in palio, come detto in precedenza, il titolo dei pesi massimi UFC. L'attuale campione Stipe Miocic dovrà difendere la cintura dall'assalto dell'olandese Alistair Overeem. Overeem è l'unico atleta che può vantare titoli mondiali sia nella kickboxing K-1 che nelle MMA (titolo Strikeforce); un atleta che, se dovesse acciuffare anche il maggior alloro nelle MMA, ossia il titolo UFC, entrerebbe senz'altro fra i migliori di ogni tempo. Stipe Miocic però non cederà facilmente quella cintura guadagnata con tanto sudore. Il nativo di Cleveland gioca in casa ed è un fighter piuttosto completo. In realtà non si è mai visto schiena a terra, proprio perché nessuno è mai riuscito a tenerlo per molto tempo al tappeto. Miocic è un vero e proprio carro armato e ha dimostrato nel match contro Werdum di saper combattere con intelligenza. Miocic è un fighter 'stand and bang', pone la sua fiducia nel suo stand-up e nei suoi potentissimi pugni. Ormai leggendaria la sua battaglia contro Junior dos Santos persa per decisione unanime. Delle sue 15 vittorie in carriera, 11 sono arrivate per KO o TKO e una per sottomissione. Overeem invece conta ben 41 vittorie in carriera. Quarantuno. È uno dei massimi più pericolosi, uno striker straordinario come dice la sua carriera nel K-1, nonché un formidabile finalizzatore mediante sottomissioni, come dice il suo record. Dopo una fase calante che sembrava dire che il suo tempo fosse finito, l'olandese ritrovò sé stesso alla Jackson-Wink MMA. Delle sue 41 vittorie, 18 sono arrivate per KO o TKO e 19 per sottomissione. Un finalizzatore nato. Non per nulla è conosciuto anche come 'The Demolition Man'. Prevedere come finirà un match del genere è pressoché impossibile, nelle MMA tutto può finire in un attimo, specie se ci sono due massimi con una tale potenza. Non ci resta che goderci questo scontro fra i due colossi che si giocheranno il titolo.

Miocic
Il Campione dei pesi massimi Stipe Miocic

L'appuntamento è per la notte fra il 10 e l'11 settembre alle ore 04:00, come al solito su FOX Sports, canale 204 di Sky.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.