Derby di Manchester, così Mourinho e Guardiola hanno cambiato United e City

Mou ha dormito sul pavimento di un aereo per guadagnarsi il rispetto della squadra, Pep si è presentato a sorpresa al compleanno di una receptionist.

715 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sono due personaggi carismatici, unici, autentici. Due allenatori che senza alcuno sforzo catalizzano l'attenzione per il loro modo di essere e di comunicare. Mourinho e Guardiola sono in grado di dare un'altra dimensione a una partita come il derby di Manchester, hanno la forza di tramutarlo in un duello tra panchine. Sabato alle ore 13:30 il piatto principale sarà sul campo, ma le telecamere indugeranno spesso anche su José e Pep. Nessuna sorpresa, in pochi mesi hanno già stravolto lo United e il City. E a poche ore della stracittadina valida per la quarta giornata di Premier League, Marca racconta due episodi che spiegano alla perfezione come i due siano riusciti a farsi conoscere e amare dalle rispettive squadre.

Prima classe? No, grazie

Correva il mese di luglio, il Manchester United era in volo verso la Cina per disputare la consueta tournée estiva. Mourinho siede in prima classe, ma durante il viaggio decide di lasciare il suo posto e raggiungere la squadra in 'economy'. Poco dopo il manager portoghese viene visto dai giocatori mentre dorme sul pavimento dell'aereo. Un gesto simbolico, per far sì che i giocatori lo vedessero come uno di loro. Un modo per guadagnarsi il rispetto e la stima di Ibra&co.

Sorpresa, c'è Pep

Quando si parla di strategia non è da meno Pep Guardiola, che per farsi ben volere dall'intero ambiente si è presentato al compleanno di una receptionist del centro sportivo del City. E come dimenticare la chiamata a Raheem Sterling in pieno Europeo, per rassicurarlo e tranquillizzarlo sulla sua importanza all'interno della rosa. Da una mossa psicologica all'altra. Da quando il catalano è arrivato a Manchester, i giocatori trascorrono la viglia delle partite a casa loro, con le proprie famiglie e in totale relax. Così possono staccare la spina per qualche ora e presentarsi al meglio ai grandi appuntamenti. 


Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.