Ancelotti, trasferta last minute: "Evitiamo notti alla Playstation"

Il Bayern Monaco rinuncia al ritiro prima della trasferta con lo Schalke 04. La squadra è arrivata a Gelsenkirchen solo oggi: "Meglio con le famiglie che in hotel".

866 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non è proprio una novità che alcune squadre tedesche decidano di preparare una trasferta senza ricorrere al ritiro, partendo così il giorno stesso della partita. In Bundesliga succede spesso e lo ha fatto anche il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti in occasione della gara di questa sera contro lo Schalke 04 a Gelsenkirchen alle 20.30 (esclusiva su Fox Sports, canale 204 di Sky), distante circa 500 km da Monaco di Baviera.

Troppa Playstation

Quello che fa sorridere è la motivazione che ha portato il tecnico dei bavaresi a prendere questa decisione

I miei giocatori sono molto professionali. Preferisco che passino la serata a casa con le loro famiglie e i bambini anziché stare in albergo, dove hanno niente da fare la sera. Non voglio che giochino troppo alla Playstation...

Secondo i ben informati, infatti, è capitato che alcuni giocatori del Bayern siano arrivati in leggero ritardo ad alcune sedute proprio per finire una delle loro sfide ai videogame durante il ritiro. Tra i principali indiziati David Alaba, Javi Martinez e Julian Bernat, che si riuniscono frequentemente per giocare tra di loro.

Il programma

Così, come da disposizione di Ancelotti, alle 9 del mattino i giocatori si sono ritrovati per fare colazione insieme, poi con il pullman sono andati a prendere il volo per Dusseldorf alle 10.50. 

Da lì sono stati poi condotti in autobus all'hotel e alle 18:35 partiranno per raggiungere lo stadio.

Rischio ritardo?

In tempo in tempo per giocare, insomma. Ma cosa succederebbe se per qualsiasi cosa dovesse verificarsi un ritardo? L'articolo 18, paragrafo 3, del regolamento della Federcalcio tedesca spiega nel dettaglio:

Se una squadra non arriva in tempo alla partita, l'avversario ha il dovere di aspettarla fino a 45 minuti. Una volta trascorso questo tempo, il club in questione ha diritto di non giocare e prendersi la vittoria a tavolino per 2-0.

L'eventualità, però, non spaventa Ancelotti:

Abbiamo abbastanza tempo per fare tutto. E la squadra sarà in grado di fornire una buona prestazione.

C'è da credergli, anche perché la stessa cosa, sempre contro lo Schalke 04, successe anche nel 2010. E in quell'occasione il Bayern di Van Gaal vinse 2-1.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.