Rashford, altro debutto con gol: tripletta alla prima in Under 21

Il baby attaccante del Manchester United conferma la regola che lo vede sempre a segno nei suoi esordi: nell'Under 21 ne fa addirittura tre contro la Norvegia.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

La partita di qualificazione agli Europei Under 21 tra Inghilterra e Norvegia finisce con un rotondo 6-1: tra i marcatori i due giovani del Chelsea Chalobah e Loftus-Cheek, il centrocampista del Vitesse Baker e, ovviamente, anche Marcus Rashford, che bagna con una tripletta di routine il suo esordio con la nazionale giovanile inglese.

"Ti piace vincere facile?”, avranno chiesto i giocatori della Norvegia ai loro rivali intravedendo nel tunnel l’attaccante del Manchester United di Mourinho. Sì, perché vederlo nell’Under 21 fa un certo effetto. Non certo per l’età, ha appena 18 anni e ci rientra alla grande nella categoria. 

Medie impressionanti

Ma perché vanta quel "piccolo dettaglio” di già tre presenze con l’Inghilterra, quella vera, nella quale ha esordito prima di aver giocato una sola volta in Under 21. E poi ci sono gli altri 20 gettoni con addosso la casacca dello United (non certo una squadra qualsiasi, insomma) collezionate dopo che Van Gaal si è preso la briga di dare fiducia al ragazzino della Primavera.

Ah, già. Ci sarebbe quell’altra "quisquilia”: quando gioca, in genere, fa gol. Se è un debutto, poi, ancora meglio. Sono già 9 le reti (in media una ogni 161,5 minuti giocati) con la maglia rossa dei "Red Devils” e una (su 84 minuti complessivi) con quella bianca dei "Three Lions”.

La legge del gol all'esordio

Curioso che Rashford non abbia mai sbagliato un debutto, andando sempre a segno: è accaduto nella sua prima apparizione in Premier League, il 28 febbraio scorso contro l’Arsenal, quando segnò addirittura una doppietta. Ed era successo anche tre giorni prima, in Europa League contro il Midtjylland all’Old Trafford, doppietta anche lì.

Poi, il 20 marzo, è riuscito pure a togliersi lo sfizio di decidere con un gol il suo primo derby contro il Manchester City, finito 0-1. Teoricamente potrebbe rientrare nella "Legge del gol all'esordio" anche l'FA Cup, visto che la prima gara del sesto turno contro il West Ham è terminata 1-1 e nel “replay” vinto 1-2 dallo United, un gol porta la firma proprio di Rashford. 

Anche in Nazionale, stesso identico discorso: Hodgson ne rimane impressionato (tant’è che poi se lo porta all’Europeo, concedendogli però solo 21 minuti) e lo convoca per la prima volta il 27 maggio, per la gara contro l’Australia: finisce 2-1 e dopo 3 minuti il ragazzino è già andato in gol.

Allardyce in tribuna a osservare

Ecco perché non è da stupirsi che abbia realizzato una tripletta nell’esordio in Under 21, una categoria che già gli sta stretta. A proposito, in tribuna ad osservarlo c’era il ct Allardyce. Chissà che non abbia cambiato idea sul fatto che “per ora è meglio se continui a giocare nell’Under 21”. Sicuri che alla nazionale maggiore non serva da subito uno così?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.