Le squadre della prossima Eurolega: il Real Madrid

I campioni di Spagna hanno perso giocatori importanti come Rodriguez, Hernangomez e Ndour, tutti e tre volati in NBA. Rudy Fernandez resta la stella dei Blancos.

Il Real Madrid ha già vinto l'Eurolega nove volte

89 condivisioni 0 commenti

di

Share

La scorsa stagione, dopo aver iniziato con la vittoria del titolo intercontinentale ai danni dei brasiliani del Bauru, il Real Madrid è riuscito a portarsi a casa il titolo di campione della Liga spagnola, oltre alla Coppa di Spagna. Una stagione davvero niente male. Ma non è andata altrettanto bene in Eurolega. I madrileni, infatti, nella loro stagione da detentori del titolo, non sono riusciti a ripetersi nell'impresa, alternando vittorie dominanti e sconfitte davvero incredibili. La stagione si è conclusa poi ai playoff, contro i turchi del Fenerbahce, che si sono sbarazzati degli spagnoli con un secco 3 a 0.

Sergio Rodriguez lascia il Real per la NBA

Quest'estate la Nba ha bussato alla porta del Real Madrid, portando via i lunghi Willy Hernangomez e Maurice Ndour, finiti entrambe ai New York Knicks ma soprattutto Sergio Rodriguez, che ha accettato un contratto annuale da 8 milioni di dollari dai Philadelphia 76ers. Anche KC Rivers e Lima hanno lasciato Madrid, finendo rispettivamente al Panathinaikos e allo Zalgiris (per Lima si tratta di un prestito).

Il resto del roster è stato confermato. L'americano-svedese Jeffrey Taylor e l'argentino Andres Nocioni firmano per un'altra stagione. Entrambi ex NBA, i due esterni hanno avuto un ruolo importante nello scacchiere di coach Laso nella scorsa stagione. 

Trey Thompkins e Jonas Maciulis, invece, hanno firmato un rinnovo biennale. L'americano farà sentire la sua presenza a rimbalzo, mentre il lituano aumenterà ulteriormente l'esperienza dei madrileni. Rinnovo addirittura triennale per Jaycee Carroll e Gustavo Ayon. Per l'esperta guardia americana sarà la sesta stagione a Madrid; quello di Ayon, invece, è probabilmente il rinnovo più importante, viste le tante richieste che aveva il centro messicano.

Il centro messicano Ayon in azione

Sono solo tre gli acquisti dei blancos, ma tutti e tre di grande peso. Il più importante è sicuramente quello di Anthony Randolph, ala/pivot che arriva dal Lokomotiv Kuban. L'americano è stato una delle più belle sorprese dell'ultima Eurolega, dove è stato anche inserito nel secondo miglior quintetto. Ha inoltre esperienze in NBA, dove ha vestito le maglie di Denver, Minnesota, New York e Golden State.

E' poi tornato Dontaye Draper. La guardia americana aveva già vestito la maglia del Real dal 2012 al 2014, prima di giocare per Efes e Lokomotiv Kuban. Infine, l'ultimo arrivato è l'americano Othello Hunter. L'ala arriva da due buone stagioni all'Olympiacos, in Grecia. Vecchia conoscenza del basket italiano, Hunter ha vestito le maglie di Dinamo Sassari e Montepaschi Siena.

Rudy Fernandez e Sergio Llull in maglia Spagna

In squadra ci saranno ancora Rudy Fernandez e Sergio Llull, vere e proprie bandiere di questo Real Madrid. I due, insieme, lo scorso anno hanno prodotto una media di oltre 23 punti a partita. Insieme a loro ci saranno anche Felipe Reyes e Luka Doncic.

Reyes è arrivato addirittura alla tredicesima stagione al Real. La giovane stellina slovena (classe 1999!) avrà maggiori responsabilità e gli verranno concessi più minuti. Nonostante le uscite decisamente pesanti, il Real rimane una delle maggiori indiziate alla vittoria finale della competizione. Vedremo se i blancos saranno in grado di mantenere le promesse.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.