Le squadre della prossima Eurolega: Anadolu Efes Istanbul

Persa la stella croata Dario Saric, finito in NBA ai Philadelphi 76ers, i turchi dell'Efes rimettono in panchina coach Perasovic, la scorsa stagione a Vitoria.

L'Efes ha perso la stella Dario Saric

16 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'ultima stagione non sarà sicuramente una di quelle da ricordare per l'Efes. Il cammino europeo si è fermato alle Top 16, superato in classifica dalla Stella Rossa, mentre nel campionato turco il sogno si è concluso in finale dove ha perso la serie 4 a 2 contro il fortissimo Fenerbahce. Inoltre, durante la stagione, c'è stato anche l'esonero di coach Ivkovic che si è appena ritirato dal mondo del basket.

Ora l'Efes si presenta ad un'altra stagione di Eurolega. La sedicesima consecutiva, per l'esattezza, da quando la competizione ha preso il nome di Euroleague. E lo fa con tante aspettative e con tanta voglia di tornare la squadra turca più forte in Europa.

Coach Perasovic torna sulla panchina dell'Efes

La prima novità per la nuova stagione arriva dalla panchina: il nuovo allenatore sarà Velimir Perasovic, reduce da una Final Four conquistata col Baskonia. L'allenatore croato torna sulla panchina dell'Efes dopo cinque stagioni. Perasovic, però, non avrà a disposizione la stella dell'ultima stagione, Dario Saric, che in estate ha firmato per i Philadelphia 76ers, in NBA. Oltre a Saric, anche Diebler, Krstic e Tyus sono andati via dall'Efes: tutti e tre i giocatori sono rimasti a Istanbul, firmando coi rivali del Galatasaray.

Al posto di questi partenti, l'Efes si è rinforzata con un trio tutto americano: De Shaun Thomas, Tyler Honeycutt e Bryce Cotton. Thomas, ala classe '91, è sicuramente l'innesto più importante. L'ex Ohio State arriva da una stagione in D-League a Austin, ma ha già avuto esperienze europee importanti, avendo vestito le maglie di Barcellona e Nanterre. 

Honeycutt, invece, arriva dal Khimki Mosca, squadra russa con cui ha vinto l'Eurocup 2015, e vanta qualche apparizione in NBA, a Sacramento. Anche Cotton, infine, arriva dal mondo NBA, avendo chiuso l'ultima stagione a Memphis; per lui sarà un debutto in Europa. Un altro innesto è Alen Omic, pivot sloveno che andrà a rinforzare il reparto dei lunghi dell'Efes.

DeShaun Thomas, nuovo innesto dell'Efes

A chiudere il roster a disposizione di coach Perasovic ci saranno anche i confermatissimi Derrick Brown, Jayson Granger, Thomas Heurtel, Bryant Dunston e il giovane Cedi Osman, cinque giocatori che nella passata stagione hanno prodotto insieme più di 50 punti a partita. Le ambizioni non mancano, i giocatori nemmeno. Vedremo se l'Efes saprà migliorare l'ultima annata, tornando tra le migliori d'Europa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.