Liga, avviata indagine per presunta combine di Sporting Gijón-Villarreal

L'incontro, finito 2-0 per i padroni di casa, sancì la matematica permanenza in Liga degli asturiani. L'allora tecnico degli ospiti Marcelino accusato di aver fatto troppo turnover.

Un'immagine della partita tra Sporting Gijón e Villarreal dell'ultima Liga

288 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lo scorso giovedì la radio popolare COPE (Cadena de Ondas Popolare Espanolas) ha comunicato che la Liga ha avviato un'indagine per chiarire ciò che successe nella partita dell’ultima giornata dello scorso campionato tra Sporting Gijón e VillarrealL’incontro venne vinto 2-0 dal club asturiano, che riuscì così a salvarsi matematicamente, condannando Getafe e Rayo Vallecano alla retrocessione.

La trasmissione radiofonica “El partidazo ha confermato che la Liga avrebbe aperto l’indagine affinché la società di Castellón possa spiegare i fattiViene anche aggiunto che la decisione del club di licenziare dall’incarico di allenatore Marcelino, potrebbe essere presa come un’attenuante dalla Liga, in quanto testimonierebbe la buona fede dei dirigenti.

Durante il programma radiofonico è stato inoltre spiegato che l’eventuale sentenza potrebbe colpire sì a livello di club, ma pure personale. Il tecnico nativo di Villaviciosa (quindi anche lui asturiano) è il potenziale unico accusato per aver risparmiato 7 giocatori della rosa (rispetto alla semifinale di ritorno di Europa League di due settimane prima aveva cambiato ben 9 giocatori su 11) in una partita decisiva per la salvezza di diversi club.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.