Premier League: le nuove regole in vigore dalla prossima stagione

L'IFAB ha pubblicato le nuove regole della Premier League dopo mesi di consultazione: ben 95 modifiche, che entreranno in vigore dall'inizio di questa stagione.

Un arbitro inglese

752 condivisioni 48 commenti

di

Share

Inizia una nuova era della Premier League: l'IFAB (International Football Association Board) ha pubblicato le 95 modifiche del campionato inglese, che entreranno in vigore da questa stagione. Le nuove regole sono state decise dopo 18 mesi di consultazione e molte sono state già sperimentate durante Euro 2016. Ecco le modifiche più importanti:

1 - Calcio d'inizio

Calcio d'inizio tra Francia e Islanda
Il calcio d'inizio potrà essere battuto all'indietro.

Il calcio d'inizio potrà essere battuto all'indietro. Come visto durante l'Europeo, non ci sarà più bisogno che la palla varchi la linea di centrocampo, entrando di fatto nella metà di campo avversaria. Dalla prossima stagione vedremo un solo uomo dare il via alle partite.

2 - Espulsioni pre partita

cartellino rosso
Dalla prossima stagione i giocatori potranno essere espulsi anche prima dell'inizio del match

Gli arbitri potranno espellere i giocatori anche prima dell'inizio della partita. Un metodo per ridurre gli scontri fisici e verbali sia durante il riscaldamento che nel tunnel degli spogliatoi. Questa nuova legge consente ai direttori di gara di estrarre il cartellino rosso in ogni momento, dall'ispezione iniziale fino a quando l'arbitro non lascia il campo da gioco.

3 - Annullata la "tripla sanzione"

Espulsione per chiara occasione da goal
Annullata la regola della "tripla punizione"

Fino ad oggi la regola era questa: se in area di rigore un giocatore negava fallosamente  una chiara occasione da gol degli avversari, c'era il rigore, l'espulsione e la squalifica per le giornate successive. Da oggi non sarà più così: il giocatore che commetterà accidentalmente fallo sarà solo ammonito, considerando il rigore una punizione più che sufficiente. Il cartellino rosso verrà estratto invece per i falli di mano volontari, e nel caso di una chiara volontà di ostacolare il gioco degli avversari.

4 - Trattamento degli infortuni

Un giocatore a terra
I giocatori non dovranno più lasciare il campo per farsi medicare

Per i giocatori infortunati durante uno scontro di gioco, in cui l'avversario sarà sanzionato con un cartellino giallo o rosso, non sarà più necessario uscire dal terreno di gioco, ma potranno ricevere delle cure veloci direttamente sul campo. Una regola all'insegna dell'onestà in campo: da oggi si attenderà che il giocatore infortunato possa effettivamente riprendere il match, per evitare che una delle due squadre si trovi con un uomo in meno.

5 - Il cambio degli scarpini e dell'equipaggiamento

Un giocatore cambia gli scarpini
I giocatori dovranno farsi controllare gli scarpini prima di rientrare

Siamo abituati a vedere i giocatori avvicinarsi a bordo campo per cambiare gli scarpini: da oggi prima di rientrare dovranno attendere che l'assistente dell'arbitro o il quarto uomo abbiano controllato che il nuovo equipaggiamento sia regolare. E per rientrare bisognerà aspettare l'ok dell'arbitro. 

6 - Rigori

penalty
Cartellino giallo per le finte "illegali" quando si batte il rigore

Una delle modifiche più importanti: niente finte quando si batte il calcio di rigore, o meglio, non sarà  più possibile rallentare fino a fermarsi, appena prima di calciare. Il giocatore che si bloccherà immediatamente prima di calciare il pallone sarà punito con il cartellino giallo e verrà assegnata punizione per la squadra avversaria.

7 - Infrazioni dei giocatori in panchina e dello staff tecnico

L'allenatore dell'Atletico
Simeone dagli spalti dopo essere stato espulso

Pochi mesi fa, Diego Simeone è stato espulso dopo che un suo collaboratore aveva lanciato una palla in campo per fermare un contropiede avversario. Da oggi, se un giocatore verrà fermato da un avversario della panchina o da un uomo dello staff tecnico, l'arbitro sancirà un calcio di punizione o anche un calcio di rigore per la squadra offesa.

8 - Colore degli scaldamuscoli

Scaldamuscoli e pantaloncini dello stesso colore
Il giocatore dell'Arsenal ha gli scaldamuscoli dello stesso colore dei pantaloncini

Cambio di regole anche sugli indumenti: da oggi gli scaldamuscoli dovranno essere dello stesso colore dei pantaloncini, o almeno nella parte inferiore. Questa regola tiene in considerazione anche i pantaloncini con gli orli colorati diversamente. Allo stesso modo, la maglia portata sotto la divisa dovrà essere dello stesso colore delle maniche.

9 - Fuorigioco

Fuorigioco di Aguero
La regola del fuorigioco è stata ancora chiarita

La regola ora afferma che la linea di centrocampo è neutrale: un giocatore deve avere una parte del corpo (escluse braccia e mani) nella metà avversaria, per essere considerato in fuorigioco. La punizione dovrà essere battuta esattamente nel punto in cui è stato fischiato il fallo.

10 - Fallo di mano

Koscielny ferma la palla con le mani
Cartellino giallo per chi ferma la palla con le mani

Per evitare che gli arbitri estraggano il cartellino giallo ad ogni fallo di mano, da oggi saranno puniti solo quelli che interrompono o disturbano una probabile azione da gol.

11 - Ripresa del gioco

battuta di un corner o di una punizione
Per una punizione o un calcio d'angolo, il pallone si deve davvero spostare

Questa nuova regola rientra tra quelle sul "comportamento di gioco": per battere un calcio d'angolo o una punizione, non si può più toccare il pallone leggermente, ma c'è bisogno che la sfera si muova nitidamente.

12 - Comportamento dei giocatori

Una contestazione contro l'arbitro
Gli arbitri pretendono più rispetto

Gli arbitri non sopporteranno più il comportamento aggressivo dei giocatori. Da oggi sarà sanzionabile con il cartellino giallo correre verso l'arbitro per protestare contro una sua decisione, trovarsi in un faccia a faccia con il direttore di gara, guardalinee e assistenti, e compiere gesti di disprezzo verso i direttori di gara. Il cartellino rosso sarà riservato a chi, confrontandosi con l'arbitro, userà un linguaggio e una gestualità violenta e offensiva.

Un ultimo, ma non meno importante accorgimento apportato dall'IFAB, è l'introduzione della moviola televisiva, per un periodo prova di due anni. Tra le nazioni selezionate per testare questa innovazione nei propri campionati, c'è anche l'Italia

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.