Barcellona, Luis Enrique prepara la squadra col Bubble Football!

In vista delle prossime amichevoli e della Supercoppa spagnola contro il Siviglia, il Barcellona si allena divertendosi: Bubble Football per tutti.

Il Bubble Football è usato come metodo d'allenamento dal Barcellona

393 condivisioni 3 commenti

di

Share

A volte è meglio prendersi meno sul serio e dare spazio a qualche sana risata. È quello che avrà pensato Luis Enrique prima di preparare l'allenamento del Barcellona, in vista della sfida di ieri con il Celtic nella International Champions Cup. Nessun cinesino in campo, lasciati nel gabbiotto anche le sagome per esercitare i portieri e i coni per lo slalom: l'allenatore spagnolo ha fatto una bella sorpresa a tutta la squadra.

Vai col Bubble Football!

Quale miglior modo per allenarsi se non con il Bubble Football? I giocatori sono arrivati in campo e non hanno trovato i soliti palloni, ma delle enormi palle di plastica. L'idea è semplice: ognuno diventa un tutt'uno con la sfera trasparente e cerca di giocare come al solito. Già cerca, perchè non è esattamente lo stesso: braccia, testa e corpo sono completamente protette mentre escono solamente le gambe. L'equilibrio è precario, la velocità di gioco cala vistosamente e il tiki taka difficilmente può essere messo in pratica, in compenso il divertimento e le risate sono assicurate. 

Uno, due, tre passaggi al massimo poi arriva qualcuno che ti butta giù e ti fa goffamente rotolare a terra. Tirarsi su non è nemmeno tanto facile e intanto l'azione continua, anche perché l'obiettivo è sempre quello: fare gol. Certo, senza guantoni e così "rotondi" per parare serve un miracolo, a meno che non si intuisca il tiro e si corra verso il lato giusto per intercettarlo. Un premio va dato a Luis Enrique che non solo ha sperimentato un sistema di allenamento nuovo e geniale, ma anche reso Messi e Suarez incapaci di saltare l'uomo e innocui sotto porta: praticamente impossibile.

Partite in vista

Il Barça ha staccato la spina per un attimo ridendo col Bubble Football, ma le attenzioni sono tutte sui prossimi appuntamenti.

Dopo la partita vinta ieri contro il Celtic Glasgow a Saint George Park (3-1 per i blaugrana), Messi e compagni dovranno vedersela con il Leicester di Claudio Ranieri il 3 agosto, e con il Liverpool di Klopp, ansioso di vedere alla prova i suoi nuovi colpi di mercato. Poi sarà la volta del Siviglia ma in quel caso sarà partita vera: il 12 agosto scatterà l'andata della Supercoppa di Spagna (ritorno previsto per il 15 agosto). 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.