La lezione di Klopp: "100 milioni? Mai. Il calcio è ancora uno sport di squadra"

"Bene sapere chi è stato il miglior giocatore nella scorsa stagione, ma è ancora più interessante provare a scovare chi sarà il migliore nella prossima"

1k condivisioni 55 commenti

Share

Il calcio ormai viaggia a cifre folli: novanta milioni per Gonzalo Higuain, cento e forse di più per Paul Pogba. Un gioco riservato a pochi, pochissimi, con le altre squadre che, almeno sul mercato, sono iscritte a un altro campionato.

Il manager del Liverpool Jurgen Klopp, che pure avrebbe la possibilità di mettere sul piatto offerte proibitive per la maggior parte dei club, si tira fuori da questa follia collettiva:

Ci sono club che possono spendere un sacco di soldi per i cosiddetti top player, ma se tu spendi 100 milioni per un giocatore e poi s'infortuna, tutto va in fumo. C'è un modo diverso di fare le cose? Sì, io voglio fare le cose in modo diverso. Lo farei anche se avessi la possibilità di spendere tutti quei soldi.

Perché il calcio, fino a prova contraria, è ancora uno sport di squadra:

Non possiamo arrivare al punto di dire 'Prendiamo gli undici giocatori più forti di tutti e vediamo che succede'. Quando il calcio arriverà a quel punto, io mi tirerò fuori. Se qualcuno ha inventato i passaggi, è perché i giocatori possano giocare insieme: non si tratta solo di correre da solo con il pallone solo perché sei in grado di farlo tutte le volte che vuoi.

Al centro del calcio secondo c'è il gruppo, lo spirito di squadra, il lavoro

Ma è ovvio, è importante raggiungere dei traguardi, solo con il gruppo non si va da nessuna parte.

Per farlo, però, non è necessario rincorrere a tutti i costi i grandi nomi del calciomercato, perché parafrasando le parole del tedesco ex Borussia Dortmund, se tutti nuotano nella stessa piscina, poi la piscina diventa piccola per tutti. E allora, invece di rincorrersi e giocare al rialzo, è meglio cercare altrove:

Ci sono un sacco di giocatori fuori da questa piscina, buoni giocatori che sono vicini al salto di qualità. Noi dobbiamo trovare questi giocatori. Bene sapere chi è stato il miglior giocatore nella scorsa stagione, ma è ancora più interessante provare a scovare chi sarà il miglior nella prossima.

Klopp docet. Qualcuno seguirà i suoi insegnamenti?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.