Il Real Madrid ha la rosa più costosa al mondo. Valore? 783,30 mln!

Secondo Transfermarkt, il valore di mercato dei giocatori madridisti è superiore anche a quello di Barcellona e Bayern Monaco: la BBC da sola vale 260 milioni di euro.

Con 783,30 milioni, il Real Madrid ha la rosa più costosa al mondo

317 condivisioni 13 commenti

di

Share

Il ritorno alla base di Morata dopo due anni alla grandissima con la Juventus, uno degli attacchi più forti in Europa, un portiere 'saracinesca' e altre rivelazioni dell'ultima stagione rendono il Real Madrid la squadra più costosa al mondo. È il noto portale Transfermarkt a dirlo, sulla base del valore di mercato relativo ad ogni giocatore della rosa. Superati anche i rivali del Barcellona e i tedeschi del Bayern Monaco, i Blancos si prendono il primo posto valendo complessivamente 783,30 milioni di euro.

Le rose più costose
Nella classifica delle rose più preziose il Real Madrid è al primo posto con 783,30 milioni

L'unione fa la forza e...il prezzo!

Il Barcellona vince l'ultima Liga e a Madrid si consolano - si fa per dire - con il secondo posto. Gli sforzi profusi nella rincorsa alla Barça non sono stati sufficienti a riprendere un campionato cominciato in salita. L'esonero di Benitez, poi l'arrivo di Zidane e la speranza che si riaccende come se l'allenatore francese avesse rinvigorito l'ambiente. Tutti ci credono di più, ognuno dà il massimo e corre per il compagno: il Real Madrid è improvvisamente rinato. 

Zidane, Real Madrid
L'arrivo di Zidane sulla panchina del Real dà la scossa ed esalta il gruppo

La delusione finale non nasconde il riconoscimento per una squadra che ci ha provato fino in fondo, migliorandosi. Il valore dei singoli cresce, anche sul mercato. Tanti giovani all'opera, Lucas Vazquez ne è la massima espressione, la difesa che lima i difetti aiutata da un K. Navas sempre vigile e spesso provvidenziale. Casemiro ritrova fiducia e una maglia da titolare in mezzo al campo, accanto al solito impeccabile Kroos

La ricerca della gioia personale è accantonata per fare spazio alla forza di squadra. E tutti ne giovano, la BBC in primis: insieme Ronaldo, Benzema e Bale segnano 78 gol in Liga. Ecco allora spiegato come mai schizzano le valutazioni e le statistiche si aggiornano. Bale passa da 80 a 90 milioni di euro, Benzema fa lo stesso migliorando di dieci milioni, da 50 a 60. 

Bale con Benzema
Bale e Benzema migliorano il loro valore di mercato di dieci milioni

L'unico dei tre che perde un po' è proprio CR7 che scende da 120 a 110 milioni, nonostante quest'anno abbia avuto una media gol - tra coppe e campionato - pari a 1,06 centri a partita (51 reti in 48 presenze). Forse l'età avrà inciso sul valore complessivo? In ogni caso, tiene alto quello del tridente che arriva sino a 260 milioni: praticamente un terzo del prezzo della rosa è marchiato BBC.

L'Undécima fa la differenza

Se la Liga è sfumata, la Champions League è ancora roba del Real. Atlético Madrid (ri)battuto in finale, il Cholo vede per la seconda volta consecutiva sorridere i cugini. Zidane, al suo primo anno da allenatore, conquista il trofeo più ambito e sembra essere un predestinato.

Real Madrid conquista la Champions
I festeggiamenti per la conquista dell'undicesima Champions

Vittoria uguale prestigio, prestigio uguale soldi. Florentino Pérez sorride per la coppa e (soprattutto) per gli incassi da capogiro. Sfruttando l'effetto Undécima, il presidente può contare sulla rosa più forte d'Europa ed ora anche su quella più preziosa. Il distacco sulle altre potenze è consumato, il Real sembra prendere il largo ormai. il Barcellona prova a rincorrere ma vanta "solamente" una squadra da 767,5 milioni, il Bayern invece è ancora più sotto attestandosi a 574,7. I catalani in compenso posso esibire l'attacco 'màs valioso': i 120 milioni di Messi, i 110 di Neymar e i 90 di Suarez fanno lievitare la valutazione sino a 310 milioni.

Seguono tutte le altre, con Chelsea, City e Atlético Madrid che superano la soglia dei 500 milioni mentre Arsenal, Manchester United, Psg, Juventus e Liverpool si muovono tra i 400 e i 500 milioni. Chissà se l'acquisto di Higuain da parte della Juve o il possibile approdo di Pogba ai Red Devils riusciranno a scalzare il primato del Real Madrid.

Chi sale e chi scende

Undici giocatori della rosa hanno aumentato il proprio valore grazie all'ultima stagione. Si potrebbe schierare una formazione completa perchè i ruoli sono tutti coperti, dal portiere al centravanti. 

Incredibile la crescita di K. Navas, Lucas Vazquez e Casemiro: la loro stima è aumentata più del 100%. Il costaricano valeva 8 milioni l'anno passato, ora costa più del doppio, 20. Chiunque abbia intenzione di portarlo via da Madrid dovrà sborsare una cifra niente male, così come per Casemiro. Il centrocampista brasiliano ha sorpreso tutti, merito di Zidane che lo ha saputo valorizzare come schermo davanti alla difesa.

Casemiro con l'allenatore Zidane
Zidane ha saputo valorizzare l'impiego di Casemiro: il brasiliano è stato uno dei migliori dell'ultima Liga

Il suo prezzo è lo stesso del compagno di squadra, ma il balzo è stato più grande: ad inizio anno poteva essere comprato per soli 7 milioni. Anche il giovane Vazquez può dire la sua: iniziando ad entrare sempre meglio nei meccanismi dei "grandi", il suo apporto in prima squadra è regolare tanto da passare da 4 a 10 milioni.

Oltre a Bale e Benzema, si impenna il valore di alcuni pilastri del reparto arretrato e del centrocampo. Varane, Marcelo e Carvajal tra i più in forma. Al contrario, peggiorano Ramos, Pepe e Danilo. Se prima per Kroos bastavano 50 milioni di euro, ora ne servono 55. Morata torna da Torino non solo più maturo, ma anche potenziato nelle abilità tecniche: i 30 milioni spesi per la recompra potrebbero fruttare, in una futura cessione, almeno dieci milioni in più. 

Morata, Real Madrid
Morata è tornato a Madrid, ma potrebbe ripartire: quanto frutterà al Real?

Però il talento non sempre paga: molti calciatori blancos non vedono salire l'asticella. Ronaldo non è solo, alcuni dei suoi compagni lo seguono. Per Modric gli ultimi guai fisici hanno influito parecchio, Isco e Kovacic hanno peccato di personalità non sfruttando le opportunità che si sono presentate, mentre James Rodriguez è mancato sotto il profilo della continuità.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.