Premier League, gli scout del Leicester: "Abbiamo trovato il nuovo Vardy"

Gli scout delle Foxes hanno messo gli occhi su Scott Hogan, 24enne attaccante del Brentford che ha segnato 7 gol in altrettante presenze nell'ultima Championship.

795 condivisioni 12 commenti

di

Share

È riuscito a trattenerlo a Leicester con un contratto da 100mila sterline a settimana, ma intanto continua a monitorare attentamente il mercato alla ricerca del suo futuro erede. E sembrerebbe averlo trovato, Claudio Ranieri, un altro attaccante come Jamie Vardy, affacciatosi tardi nel calcio che conta e per questo ancora più affamato. Gli scout delle Foxes lo hanno individuato in Championship, si chiama Scott Hogan, ha 24 anni (è un classe '92) e milita nel Brentford. Nell'ultima stagione ha segnato 7 gol, pochi direte voi. Sbagliato. Dalla prima alla 37esima giornata è stato fermo ai box per la rottura del legamento crociato del ginocchio, una volta rientrato ha esultato sette volte in altrettante partite, di cui solo due giocate da titolare e neanche per intero. Ha chiuso l'annata con la media di una rete ogni 24'.

Hogan
Scott Hogan, 24 anni

La storia

Solo quattro anni fa Hogan vagava nella Non-league, termine con cui in Inghilterra definiscono i campionati amatoriali. Un po' come Vardy che a 24 anni correva con l'Halifax Town in National League North, una sorta di sesta serie. L'ascesa di Jamie iniziò da lì, da quei 29 gol in 41 presenze che gli permisero di fare il salto in quinta serie tra le fila del Fleetwood Town dove avrebbe segnato 31 reti in 36 partite. Hogan s'è invece fatto notare nel 2010 nel Woodley Sports, trascinandolo con 21 gol in appena 27 partite. Poi il passaggio all'Halifax Town (come Vardy...), allo Stocksbridge Park Steels, all'Ashton United e all'Hyde, prima di ricevere la chiamata del Rochdale nel 2013, club di League One che lo aveva scartato nel 2010. 

Occasione

Un segno nel destino, un cerchio che si chiude. Hogan non fallisce la grande occasione, in 33 match va a segno 17 volte. A fine campionato arriva il Brentford che lo acquista per 750mila sterline, ormai lo sprint verso il grande calcio è iniziato. E invece la dea bendata gli volta le spalle. Si fa male alla caviglia, recupera, debutta e si rompe il legamento crociato anteriore. Va sotto i ferri, rimette piede in campo e una ricaduta lo costringe a un nuovo intervento. Ci mette 18 mesi per smaltire l'infortunio, nel 2016 vede finalmente la luce in fondo al tunnel. Adesso spera di aver saldato il conto con la sorte, lo attende una stagione da protagonista sotto gli occhi di Ranieri. A meno che Re Claudio non decida a sorpresa di affondare subito il colpo.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.