Norwich, la terza maglia fa discutere: ispirata alla storia o ai sedili di un bus?

Presentata la terza maglia dei Canaries: si ispira a quella storica del 1993, annata in cui il club arrivò terzo in Premier League ed eliminò il Bayern Monaco in Coppa Uefa.

La terza maglia del Norwich

436 condivisioni 41 commenti

di

Share

Quando arriva l'estate le squadre di club si preparano come sempre per il consueto appuntamento della presentazione delle nuove maglie. I responsabili del marketing lavorano a stretto contatto con gli sponsor tecnici per cercare di creare un prodotto che possa sfondare sul mercato e trovare il gradimento dei propri tifosi (e non solo). Spesso queste opere si rivelano un trionfo con apprezzamenti universalmente riconosciuti, altre volte invece sono un vero flop.

Ecco, a giudicare dai primi commenti probabilmente potrebbe rientrare in questa seconda categoria la terza maglia del Norwich City, club inglese di Championship, che ha deciso di rispolverare e rielaborare una vecchia divisa che in passato portò fortuna.

Il modello appena presentato è infatti una rivisitazione di quello storico “egg and cress” (cioè “uova e crescione”, l’accostamento di colori ricorda proprio il contenuto di quel tipo di sandwich), utilizzato nel 1993, anno in cui il Norwich arrivò terzo in Premier League (miglior risultato della storia) ed eliminò il Bayern Monaco nei sedicesimi di finale di Coppa Uefa, competizione da cui poi uscì nel turno successivo perdendo il doppio confronto degli ottavi contro l’Inter.

La scelta, visto il tema decisamente sopra le righe e molto eccentrico, ha creato non poche discussioni tra i tifosi che si sono sbizzarriti sui social network con commenti ironici, come quello che, con tanto di foto, la paragona ai sedili di un bus.

La risposta della società è arrivata dal responsabile delle vendite Steve Balmer-Walters:

Il design del kit 1992-1994 ha sempre diviso le opinioni delle persone nel corso degli anni. Resta però uno dei più riconoscibili della storia del Norwich City, per questo abbiamo voluto creare qualcosa di simile.

Dal punto di vista estetico, insomma, la casacca ha già diviso. Ora bisognerà attendere il responso sotto il profilo delle vendite. E chissà che non possano arrivare sorprese.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.