TV3 ammette: "Gli addominali di Cristiano Ronaldo erano ritoccati"

Dopo il polverone alzato dall'accusa della CNN, arriva l'ammissione della tv catalana: le immagini del campione del Real Madrid sono state davvero modificate.

486 condivisioni 99 commenti

di

Share

La CNN aveva ragione. Eh sì, nonostante si giochi solo il prossimo 4 dicembre, il Clasico è veramente già cominciato: le immagini di Cristiano Ronaldo erano state davvero “photoshoppate” dall’emittente di Barcellona TV3, che aveva maldestramente reso il campione del Real Madrid più grasso e privo di ombelico, suscitando così l'ironia della tv americana: "Bel tentativo, televisione catalana".

Ad ammetterlo sono i diretti interessati di TV3, che però giurano di essere stati in buona fede e non avere mai voluto schernire l’attaccante portoghese: “È stata modificata perché nell’immagine apparivano alcune marche pubblicitarie”, la replica ufficiale del giornalista di “Esport Club” Jordi Ramos, che lascia però ancora qualche perplessità. Il programma ha anche rettificato mandando in onda l’immagine senza ritocchi, ma ormai il danno era fatto. 

A seguito della denuncia dell’emittente americana, infatti, anche la tv ufficiale delle “merengues” aveva approfondito l’argomento nel corso della puntata della trasmissione “90 minuti”, in cui il presentatore Miki Nadal ha definito la vicenda “di cattivo gusto”. Il video di denuncia è diventato immediatamente virale raggiungendo le oltre 150mila visualizzazioni, con critiche a profusione nei confronti della televisione catalana.

Se sia stato volontario o meno, insomma, il dubbio resterà. L'unica certezza è che TV3 non ne esca benissimo. E il Clasico intanto è già cominciato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.