Copa Libertadores: l'Atlético Nacional di Rueda è la prima finalista

La Maquina Verde piega i brasiliani anche nella gara di ritorno: spicca Miguel Borja che trova la seconda doppietta consecutiva e manda in finale i suoi.

194 condivisioni 2 commenti

di

Share

Troppo Nacional per questo San Paolo. Agli uomini di Bauza non è bastato il gol in avvio di Jonathan Calleri per rimettersi in corsa, il pareggio di Borja ha poi spezzato le speranze del Tricolor Paulista che nella ripresa è crollato definitivamente subendo anche il 2-1. L'armata colombiana è implacabile e torna in finale di Copa Libertadores dopo ventuno anni.

La Hinchada dell'Atletico Nacional.

Il racconto del match

Tra i 48mila spettatori dello stadio Atanasio Girardot scendono in campo le due formazioni di Rueda e Bauza, ancora di fronte sette giorni dopo la vittoria del Nacional in casa del San Paolo per 2-0. I brasiliani devono compiere una vera e propria impresa per ribaltare il risultato, le cose sembrano mettersi bene quando al 7', dopo un'azione insistita, Calleri scaglia in porta la sfera con un grande colpo di testa. A 22 anni l'argentino è al comando della classifica marcatori della Libertadores con 9 reti, sembra avere tutte le carte in regola per diventare un potenziale crack del calcio sudamericano e, perché no, europeo.

Il gol dell'ex Boca Juniors sveglia i padroni di casa, che dopo qualche momento di confusione tornano a dettare le proprie regole e al 15' riportano in equilibrio il risultato grazie al terzo gol in due partite del nuovo acquisto Miguel Borja. Il 23enne di Tierralta, già decisivo all'andata, è la condanna del San Paolo, che non riesce a contenere il suo strapotere in zona gol.

Nonostante il pareggio che complica ulteriormente la situazione del Tricolor Paulista, la squadra del Rei Bauza non molla e al 25' Calleri ha l'opportunità di mandare avanti i suoi dopo una bella triangolazione, ma al momento della conclusione è impreciso. Dall'altra parte Marlos Moreno grazia due volte i brasiliani nel giro di due minuti, e il risultato si mantiene sull'1-1 fino alla fine del primo tempo.

Come successo nella semifinale d'andata, il San Paolo cala vistosamente nel secondo tempo, favorendo l'ascesa dell'Atletico Nacional che sembra correre il doppio dei suoi avversari. A venti minuti dal termine il match è praticamente già chiuso: il San Paolo mostra segnali di resa e i padroni di casa controllano il match senza troppi problemi. Al 77' arriva poi il colpo decisivo che porta ancora la firma di Miguel Borja. L'ex Livorno mette la parola fine al cammino del San Paolo, siglando dal dischetto la sua seconda doppietta consecutiva.

Le proteste portano l'arbitro cileno Polic all'espulsione di due giocatori del Tricolor, e le polemiche conseguenti costringono la terna arbitrale a cinque minuti di recupero. L'Atletico Nacional chiude la gara tra gli applausi dei suoi tifosi e torna a giocare una finale di Libertadores dopo quella del 1995, persa poi contro il Gremio di Scolari. I colombiani sognano di riportare a casa una coppa vinta soltanto nel 1989, e ora attendono di conoscere la loro diretta contendente: una tra Boca Juniors e Independiente del Valle (stanotte in diretta su Fox Sports).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.