Mido: "Vi racconto quando ho rischiato di uccidere Ibrahimovic"

L'ex attaccante egiziano torna con la mente al 2002, quando giocava nell'Ajax con Ibrahimovic: "Ero sconvolto perché in una partita non ero partito titolare".

Ibrahmovic e Mido

434 condivisioni 16 commenti

Share

Un aneddoto che risale al 14 dicembre 2002, quando l'ego di Ibrahimovic era ancora in fase embrionale. Lo aveva già svelato lo svedese nella sua autobiografia, lo ha raccontato nuovamente Mido, suo ex compagno di squadra ai tempi dell'Ajax. Nel film "Becoming Zlatan" (in uscita il 15 agosto in DVD) l'attaccante egiziano racconta nei dettagli l'episodio:

Ero sconvolto - esordisce Mido, come riporta il Sun - perché non partii titolare. Quando entrai eravamo sotto di due gol e cominciai a discutere con Zlatan in campo. 

Una discussione proseguita anche nel post-partita a sconfitta maturata:

Io urlavo e inveivo contro tutti, Zlatan faceva lo stesso con me. Avevo delle forbici in mano perché dovevo togliermi delle fascette dalle caviglie, dieci minuti dopo andai a farmi la doccia. 

Ma in quel lasso del tempo successe qualcosa che Ibra ha descritto così nel suo libro:

Mido era completamente fuori di sé, mi lanciò le forbici che per poco non mi presero in testa.

A quel punto ci si aspetterebbero scenari apocalittici, e invece Mido ricorda:

Ci guardammo negli occhi e cominciammo a ridere. Dissi a Zlatan se si era reso conto che lo avevo quasi ucciso, lui mi rispose: "Certo che lo so".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.