Euro 2016, Polonia-Portogallo: sfida nella sfida tra CR7 e Lewandowski

La prima semifinalista di Euro 2016 uscirà dal Vélodrome di Marsiglia dove si gioca Polonia-Portogallo. Sarà anche la sfida tra Lewandowski e Cristiano Ronaldo.

Cristiano Ronaldo contro Robert Lewandowski, la sfida nella sfida

90 condivisioni 6 commenti

di

Share

Manca ormai poco al fischio d’inizio di Polonia-Portogalloprima sfida valevole per i quarti di finale di Euro 2016. Sarà una sfida nella sfida, in campo a fronteggiarsi ci saranno Robert Lewandowski e Cristiano Ronaldo, due dei centravanti più forti al mondo, pronti a dare il meglio in questo finale di torneo. I due top player si contendono un unico biglietto per l'accesso in semifinale, solo uno se la vedrà con la vincente di Galles-Belgio.

Robert Lewandowski

Come Harry Kane e Zlatan Ibrahimovic, Robert Lewandowski è stato fino ad ora una delle delusioni più inaspettate della competizione. Con 42 gol stagionali all’attivo siglati in 51 partite e uno strepitoso record stabilito contro il Wolfsburg (quando segnò 5 gol in soli nove minuti partendo dalla panchina), si stenta a credere che l’attaccante del Bayern Monaco non sia ancora comparso nella classifica marcatori dell'Europeo. I quarti possono essere il momento giusto per sbloccarsi, la Polonia s'affida al suo bomber per centrare una storica semifinale.

Cristiano Ronaldo

Le statistiche parlano chiaro: 4 partite e 2 gol per il portoghese, arrivato alla conclusione nello specchio della porta ben 9 volte. Con l’Ungheria ha segnato una doppietta e ha sfornato l'assist per la rete di Nani, agli ottavi contro la Croazia ha messo lo zampino nel gol di Quaresma. Adesso Ronaldo è pronto a scendere in campo per togliersi altre soddisfazioni dopo una stupenda stagione culminata con la vittoria della Champions League.

Pur essendo abissale la differenza tra Portogallo e Real Madrid, l’incidenza di CR7 in entrambe le squadre è pazzesca: 130 presenze in Nazionale dal 2003 e ben 60 reti siglate. Per la squadra del ct Fernando Santos è di vitale importanza che il numero 7 offra stasera una delle sue migliori prestazioni di sempre. Servirebbe al Portogallo ma anche a lui in ottica Pallone d’Oro, il quarto in carriera. Da vincere come sempre a discapito del suo più grande rivale calcistico, Lionel Messi, uscito sconfitto con l’Argentina nella finale di Copa America Centenario.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.