Germania favorita a Euro 2016? I pro e i contro visti dalla Francia

Quella di Löw è la squadra più forte di Euro 2016? Due giornalisti francesi spiegano le ragioni del sì e del no: la porta è inviolata, ma finora non hanno avuto rivali di rango.

Germania

94 condivisioni 2 commenti

di

Share

La Germania ha ottenuto una tranquilla e brillante qualificazione ai quarti di finale di Euro 2016: quattro partite giocate, tre vittorie e un pareggio, sei gol segnati e zero al passivo. La Mannschaft è un mix di gioventù e di esperienza, dal ritiro trapela serenità e consapevolezza dei propri mezzi, insomma si può dire che i tedeschi siano i favoriti numero uno per il titolo europeo nella finale del 10 luglio? France Football lo ha chiesto a due suoi giornalisti che si sono schierati uno per il sì e l'altro per il no.

Germania campione? Sì

A Euro 2016 la Germania ha vinto tre partite e ne ha pareggiata una

Ha ancora molte energie - Quali sforzi ha fatto finora la Germania? Ha superato in scioltezza l'Ucraina 2-0, ha pareggiato 0-0 un poco belligerante match contro la Polonia e ha battuto col minimo sforzo l'Irlanda del Nord 1-0. Negli ottavi, la scarsa opposizione di una deludente Slovacchia non l'ha certo costretta a fare gli straordinari per vincere 3-0. Così ora si può preparare al primo vero impegno, sabato sera contro l'Italia, senza grandi affanni e con la consapevolezza che la freschezza potrebbe fare la differenza.

Un grande portiere - Manuel Neuer è l'unico portiere che arriva imbattuto ai quarti (in realtà lo è anche Buffon, perché l'unico gol al passivo degli Azzurri l'ha subito Sirigu dall'Irlanda) e ha dimostrato finora di essere in grande forma. Davanti a lui, poi, c'è una difesa solida e rocciosa, orchestrata alla perfezione da Jerome Boateng.

Schweinsteiger, Kroos, Gomez e Müller sono fra i superstiti della Germania semifinalista al Mondiale 2010

L'esperienza nelle grandi manifestazioni - Gente come Neuer, Özil, Boateng, Khedira, Schweinsteiger, Kroos, Müller, Gomez e il ct Löw, sono insieme da sei anni: semifinalisti ai Mondiali 2010 e a Euro 2012, vincitori della Coppa del mondo 2014, hanno un bagaglio d'esperienza che gli permette di reggere qualsiasi pressione.

Germania campione? No

Buffon e Pellè festeggiano la vittoria contro il Belgio

Non sono la sola squadra forte - I francesi non hanno forse dimostrato di giocare bene? E che dire del Portogallo? O dell'incredibile collettivo dell'Italia? E il coraggio del Galles o il Belgio in crescita, il cuore dei polacchi e la sorprendente Islanda? Non c'è una di queste squadre che parta battuta contro la Germania. In questo momento del torneo non c'è una sola grande favorita.

Finora ha affrontato solo rivali deboli - Contro Ucraina e Nord Irlanda la Germania non ha impressionato e contro la Polonia, l'unico avversario di spessore che ha incontrato finora, ha faticato, chiudendo 0-0. Ok, ha battuto 3-0 la Slovacchia, ma gli avversari, a parte Hamsik, sono parsi ben poca cosa. Vediamo come se la caverà contro l'Italia, che se non altro ha già battuto Belgio e Spagna.

Mario Gomez è l'attaccante più in forma dei tedeschi

Scarsa concretezza - A parte i fuochi d'artificio contro la Slovacchia, i tedeschi hanno avuto bisogno di una buona decina di occasioni per fare un gol. Mario Gomez è in forma, ma i campioni del mondo sembrano aver perso un po' della loro freddezza sotto porta. E, da adesso in poi, sprecare troppe occasioni potrebbe rivelarsi letale.

È quello che spera anche Antonio Conte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.