Dopo-Hodgson: Southgate in pole, davanti a Shearer, Wenger e Klinsmann

L'Inghilterra pensa al nuovo ct dopo il flop contro l'Islanda e le dimissioni di Hodgson. Favorito il tecnico dell'Under 21, ma fra tra gli stranieri ci sono anche il francese e il tedesco.

Southgate Inghilterra

114 condivisioni 17 commenti

di

Share

Sarebbe troppo facile evocare la Brexit anche a proposito di Euro 2016, ma di sicuro gli inglesi, da due mesi a questa parte, stanno vivendo situazioni che mai avrebbero pensato di vivere. Fermiamoci al calcio e partiamo dalla Premier League, vinta dal Leicester - guidato da un tecnico allontanato dalla Grecia per aver perso con le Far Oer - dopo un testa a testa col Tottenham, e dove il Manchester United è rimasto fuori dalla Champions League, con Liverpool e Chelsea fuori da tutto.

Poi la Nazionale dei Tre Leoni che, a Euro 2016, arriva seconda nel girone dietro al Galles ma, baciata dalla fortuna, si trova l'Islanda in uno degli ottavi dall'esito più scontato e riesce nella difficile impresa di perdere e farsi eliminare. Una vergogna nazionale nel paese che ha inventato il calcio.

La golden generation

Il peso della sconfitta

Obiettivamente non era facile fallire, e soprattutto fallire in questo modo, con una squadra che ha probabilmente la miglior generazione di giocatori inglesi degli ultimi vent'anni, se non di più, ma Roy Hodgson ci è riuscito ed è giusto che se ne sia andato. Se la difesa poteva essere rivedibile, dalla cintola in su l'Inghilterra era potenzialmente micidiale: da Rooney ad Alli, da Kane e Vardy a Sterling, Sturridge e Rashford le soluzioni non mancavano, ma sir Roy ha collezionato il terzo flop, il più bruciante e definitivo, dopo l'uscita ai quarti a Euro 2012 e nella fase a gironi al Mondiale brasiliano.

L'esempio di Conte

Pellè, due gol a Euro 2016

Ora la Federazione inglese dovrà trovare l'uomo giusto per sostituirlo. Il materiale umano, i giocatori, insomma, ci sono: occorre scegliere la guida tecnica adatta a gestirli. Una scelta fondamentale, basti pensare a quello che Conte sta ottenendo dal gruppo azzurro, sulla carta di gran lunga inferiore a quello inglese. Un esempio? Graziano Pellè, che in Premier segna la metà di Kane o di Vardy, ma che in Francia, col ct azzurro, si sta affermando come uno dei migliori centravanti dell'Europeo.

I favoriti

La FA sembra orientata ad affidarsi a un inglese, con Gareth Southgate, tecnico dell'Under 21, davanti a tutti: i bookmaker lo danno 7/4, di gran lunga favorito su Alan Pardew ed Eddie Howe che sono 12/1, Sam Allardyce 16/1 e Alan Shearer 20/1. Proprio l'ex attaccante del Newcastle ed ex capitano dell'Inghilterra, intervistato da Gary Lineker ha detto:

Cinque anni fa mi ero offerto per guidare la Nazionale, ma mi hanno detto che non avevo abbastanza esperienza. Ora lo farei, sì, certo. Quella degli Europei è stata la peggiore performance che io abbia mai visto dall'Inghilterra, non si poteva fare peggio di così.

Alan Shearer sarebbe felicissimo di allenare l'Inghilterra

Se, invece, dovesse prevalere la linea, al momento minoritaria, che vuole un allenatore straniero, il Mail online indica come favoriti Arsène Wenger e Jurgen Klinsmann, ma nei loro confronti, e non c'entra la Brexit, si sono già alzate molte sopracciglia a Londra e dintorni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.