Speciale “La Liga che verrà”: lunedì 27 giugno in onda su Fox Sports

Lo Speciale sulle tre neopromosse andrà in onda su Fox Sports lunedì 27 giugno alle 16.45, alle 20.00 e alle 23.30. In replica martedì 28 giugno alle 17.15.

ll Barcellona

67 condivisioni 0 commenti

Share

Sono le tre squadre neopromosse in Liga spagnola, ognuna con una storia diversa da raccontare. Deportivo Alavés, Leganés e Osasuna sono protagoniste dello speciale a cura di Stefano Rosso su Fox Sports. Partendo da Madrid, capitale del futbol spagnolo, passando per Vitoria-Gasteiz, Leganés, Pamplona arrivando fino a Girona, teatro della finale playoff per la promozione: sono queste le tappe del viaggio alla scoperta de “La Liga che verrà”. Lo speciale sarà in onda lunedì 27 giugno alle 16.45, alle 20.00 e alle 23.30 e in replica martedì 28 giugno alle 17.15 su Fox Sports (canale 204 di Sky).

Il viaggio

Vitoria-Gasteiz, capitale dei Paesi Baschi è stata la prima tappa del viaggio. Città che si divide tra il calcio e il basket, ospitando il Laboral Kutxa, una delle squadre più forti d'Europa. Dopo 10 anni di assenza il Deportivo Alavés ha conquistato il ritorno in Primera Division per la quinta volta nella sua storia. Il simbolo della promozione è il capitano, Manu Garcia: da ragazzino andava a Mendizorroza da tifoso per incitare la squadra e oggi, dopo essere stato comprato dal Deportivo Alavés in Segunda B (la terza divisione del calcio spagnolo) si ritrova nella mejor liga del mundo da protagonista.

Il viaggio alla scoperta della "Liga che verrà" è proseguito poi in direzione Leganés, periferia sud di Madrid. La squadra di Asier Garitano ha ottenuto la prima promozione della sua storia: in 88 anni, infatti, non erano mai stati in Primera Division. Inoltre, con la retrocessione di Rayo Vallecano e Getafe, il Leganés è diventato anche la terza squadra della capitale, alle spalle di colossi come Real Madrid e Atletico Madrid. La promozione ha un sapore ancora più dolce: fino a tre stagioni fa il "Lega" giocava in Segunda B (la terza divisione del calcio spagnolo). In tre anni ha ottenuto due promozioni.

L'ultima tappa è stata Pamplona, capitale della Navarra e città dell'Osasuna. Retrocessi due anni fa, los rojillos - come sono conosciuti i giocatori dell'Osasuna - sono tornati in Primera. Un miracolo se si considera che la stagione scorsa si erano salvati all'ultima giornata pareggiando 2-2 contro il Sabadell con un gol di Javi Flaño al minuto 91. Da allora la squadra è ripartita sui giovani della cantera e il risultato è stato sorprendente: addirittura il Borussia Dortmund ha messo gli occhi sul centrocampista classe 1996 Mikel Merino, che dall'anno prossimo si trasferirà nella Ruhr col non facile compito di sostituire Gündoğan. La promozione è arrivata con l'ultimo treno utile, quello dei playoff, battendo il Girona, squadra catalana che non è mai stata in Primera e per la terza volta ha visto il suo sogno spegnersi ai playoff.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.