La Top 11 della fase a gironi di Euro 2016: c'è Barzagli per l'Italia

Nella formazione dei migliori ci sono tre giocatori spagnoli, due svizzeri e due gallesi, uno a testa per Germania, Francia e Croazia. Per gli Azzurri c'è Barzagli.

Andrea Barzagli

97 condivisioni 0 commenti

di

Share

Trentasei delle cinquantuno gare sono passate agli archivi. Euro 2016 ha già regalato momenti da copertina nonostante sia stata disputata solo la fase a gironi. E proprio sulla fase a gironi ci siamo focalizzati, scegliendo i migliori undici di questa prima parte del torneo e schierandoli con un ipotetico 4-3-3.

Portiere

Germania-UcrainaCopyright GettyImages
Manuel Neuer, Germania.

Tra i pali c'è Manuel Neuer. Il portiere della Germania ha concluso i primi 270' della competizione senza subire reti, svolgendo sì un compitino facile facile contro Polonia e Irlanda del Nord, ma salvando la sua imbattibilità con almeno tre interventi decisivi nella prima gara contro l'Ucraina. Tutto nella normalità: il tedesco è comunque il portiere numero uno al mondo.

Difensori

Croazia-SpagnaCopyright GettyImages
Darijo Srna, Croazia.

Il miglior terzino della fase a gironi è stato senza dubbio Darijo Srna. Il capitano della Croazia, vincitrice del Gruppo D, ha guidato i suoi verso un risultato su cui pochi avrebbero scommesso, risultando sempre tra i più positivi nonostante la tragica scomparsa del padre, arrivata alla viglia della partita con la Repubblica Ceca.

Italia-IrlandaCopyright GettyImages
Andrea Barzagli, Italia.

Al centro della difesa troviamo Andrea Barzagli, l'unico calciatore dell'Italia in questa formazione. Il difensore della Juventus ha sorpassato all'ultima partita il compagno Bonucci, perfetto nelle prime due gare, ma bocciato nella terza. L'ex Palermo ha giocato sempre in maniera impeccabile, pur avendo affrontato avversari come Hazard e Ibrahimovic.

Spagna-TurchiaCopyright GettyImages
Gerard Piqué, Spagna.

Gerard Piqué è l'altro centrale. Lo spagnolo, decisivo contro la Repubblica Ceca grazie alla rete nel finale, ha disputato i tre match del girone senza commettere alcuna sbavatura, risultando uno dei pochi a guadagnare la sufficienza anche nella sconfitta contro la Croazia.

Albania-SvizzeraCopyright GettyImages
Fabian Schar, Svizzera.

A sinistra adattiamo Fabian Schar, una delle belle della Svizzera. Il centrale dell'Hoffenheim, accostato all'Inter un'estate fa, ha trovato il gol contro l'Albania e sfiorato il bis contro la Francia, quando il suo colpo di testa è stato bloccato sulla linea dal compagno Djorou. L'ex Basilea non si è fatto notare solo sotto porta ma anche in difesa, dove è riuscito con personalità a comandare il reparto.

Centrocampisti

Russia-GallesCopyright GettyImages
Aaron Ramsey, Galles.

Scegliere i tre a metà campo è stata un'impresa piuttosto ardua. Sono stati diversi i centrocampisti che hanno impressionato gli addetti ai lavori, ed è per questo motivo che gente come Kroos, Modric, Nainggolan e Dier, ai quali va comunque una nota di merito, non figurano nell'elenco. Al contrario è presente Aaron Ramsey, playmaker gallese semplicemente perfetto in tutte e tre le partite giocate. Con il pallonetto ad Akinfeev come biglietto da visita per gli ottavi.

Svizzera-RomaniaCopyright GettyImages
Blerim Dzemaili, Svizzera.

Il secondo centrocampista è il tuttofare elvetico Blerim Dzemaili. Il mediano del Genoa ha stupito tutti come trequartista puro, ruolo che poche volte aveva ricoperto in carriera, risultando indiscutibilmente il migliore dei suoi contro Albania e Francia.

Croazia-SpagnaCopyright GettyImages
Andrés Iniesta, Spagna.

Dulcis in fundo, c'è Andrés Iniesta. La pluridecorata stella del Barcellona ha dimostrato di non essere ancora sazia di vittorie, illuminando con la sua classe buona parte delle azioni della Roja. L'assist a Piqué in occasione del gol contro la Repubblica Ceca entra di diritto tra le giocate migliori di Euro 2016.

Attaccanti

Francia-AlbaniaCopyright GettyImages
DImitri Payet, Francia.

Nel tridente schieriamo Dimitri Payet, l'homo novus che, preso atto delle inconsistenti prestazioni dei più attesi Pogba e Griezmann, ha condotto la Francia padrona di casa in testa al Gruppo A. Due reti realizzate e una traversa colpita al volo che ancora grida vendetta, poteva essere il gol più bello della competizione.

Spagna-TurchiaCopyright GettyImages
Alvaro Morata, Spagna.

Il cecchino della nostra formazione è Alvaro Morata. L'ormai ex centravanti della Juventus è insieme a Bale l'attuale capocannoniere della manifestazione con tre marcature. Il madrileno ha esultato due volte contro la Turchia e una con la Croazia, dimostrando di essere la punta perfetta per il tiki-taka di Del Bosque.

Russia-GallesCopyright GettyImages
Gareth Bale, Galles.

Come Platini, Stoichov, Shearer, Milosevic, Baros e Van Nistelrooy. Gareth Bale condivide con loro il primato di aver segnato tre gol consecutivi all'Europeo. L'ala gallese, giocando da seconda punta, ha trascinato i Dragoni agli ottavi, ed è con lui che chiudiamo in bellezza questa Top 11.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.