Ibrahimovic dice addio alla Nazionale: "Io sono la Svezia"

L'attaccante lascia la Nazionale dopo la sconfitta contro il Belgio, su Facebook saluta i tifosi a modo suo: "Ho conquistato la Svezia, sarete sempre nel mio cuore".

Zlatan Ibrahimovic

251 condivisioni 13 commenti

di

Share

Immaginava un altro epilogo, un addio col sorriso. E invece Zlatan Ibrahimovic lascia la Svezia dopo una sconfitta contro il Belgio che vale l'eliminazione da Euro 2016. Nessun acuto, nessun colpo a effetto, l'unico del match è opera di Nainggolan che decide la partita nel finale con un gran destro da fuori area. Ibra chiude la kermesse continentale a bocca asciutta, lui che aveva esultato negli ultimi tre Europei e che era certo di centrare il poker. Non ne avrà più la possibilità, a 34 anni sveste una volta per tutte la maglia gialla.  

"Io sono la Svezia"

All'indomani della sua ultima partita con la Svezia, Ibra ha salutato i suoi tifosi tramite Facebook. Il congedo è un inno all'egocentrismo misto a gratitudine:

Sono venuto da qui, un posto che la gente chiama "il ghetto di Rosengård", e ho conquistato la Svezia, che è diventata il mio Paese. A modo mio. Io sono la Svezia. Un immenso grazie al popolo svedese: senza di voi non sarei mai riuscito a realizzare i miei sogni. Sarete sempre nel mio cuore gialloblù. Vi voglio bene. 

Il bilancio in Nazionale

Sono passati più di 15 anni dal 31 gennaio 2001, quando un 19enne Ibrahimovic faceva il suo esordio in Nazionale contro le Fær Øer. Da quel giorno ha segnato 62 gol in 116 presenze, un bottino che lo consacra come giocatore più prolifico della Nazionale svedese. Avrebbe potuto incrementarlo tra poche settimane, alle Olimpiadi di Rio.

Ma Zlatan ha detto basta, vuole ricaricare le pile prima di intraprendere una nuova avventura. "Ho già scelto la sua prossima destinazione, lui no", ha fatto sapere il suo super procuratore Mino Raiola. Sarà il Manchester United di José Mourinho, a meno di colpi di scena. Che poi con Ibra sono la normalità.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.