Euro 2016: Ungheria, Islanda e Portogallo agli ottavi

L'Ungheria fa 3-3 col Portogallo e passa agli ottavi come prima del Gruppo F, i lusitani vengono scavalcati dall'Islanda - vittoriosa contro l'Austria - ma si qualificano come terzi.

Ronaldo Cristiano

386 condivisioni 40 commenti

Share

Gol, colpi di scena ed emozioni in serie. L'atto conclusivo del Gruppo F ha regalato diverse sorprese. A cominciare dalla vittoria in extremis dell'Islanda contro l'Austria, un 2-1 che permette agli isolani di accedere come seconda classificata agli ottavi di Euro 2016 dove affronterà l'Inghilterra. Match spettacolare tra Ungheria e Portogallo, al triplice fischio è 3-3. I magiari passano come primi e se la vedranno con la seconda del girone E, probabilmente il Belgio. Cristiano Ronaldo e i suoi si qualificano come migliore terza e agli ottavi si troveranno di fronte la Croazia. Aritmeticamente eliminata l'Albania di De Biasi. 

Ungheria-Ungheria Portogallo 3-3

La partita più bella di Euro 2016. Non ci sono dubbi, fino ad ora Ungheria e Portogallo sono le nazionali ad aver dato vita ai 90' più vibranti del torneo. Apre le marcature Gera con un gran mancino dal limite dell'area, pareggia Nani imbeccato da un bel filtrante di Cristiano Ronaldo. A inizio ripresa i fuochi d'artificio, dal 47' al 62' si vedono 4 gol. Solo due i marcatori, Dzsudzsak e Cristiano Ronaldo. Il primo sigla il momentaneo 2-1 e 3-2 con due tiri deviati, il secondo fa risorgere i lusitani con un meraviglioso colpo di tacco e un colpo di testa imperioso. Col passare dei minuti le due squadre - l'Ungheria in primis - s'accontentano, nel frattempo l'Islanda segna e scavalca il Portogallo al secondo posto.  

Islanda-Austria 2-1

All'Islanda basta un pareggio per accedere agli ottavi, l'Austria è obbligata a vincere dopo una sconfitta e un pareggio. L'equilibrio ha vita breve, al 19' Bodvarsson porta avanti gli isolani sugli sviluppi di una rimessa laterale. Il centrocampista del Kaiserslautern controlla in area a calcia rapidamente, Amler è battuto. I biancorossi hanno l'occasione per risollevarsi poco dopo la mezz'ora. Skulason trattiene Alaba in area: è calcio di rigore. Dragovic angola troppo e spreca il tiro dal dischetto. L'1-1 arriva nella ripresa. Al 60' Schopf si mette in proprio, penetra centralmente e col mancino supera Halldórsson. Quando la partita è agli sgoccioli, Traustason in contropiede firma l'incredibile 2-1 per l'Islanda, che accede agli ottavi da seconda del girone. La favola continua.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.