Oggi l'Irlanda, lunedì la Spagna, Conte: "Sono antipatico, ma odio perdere"

Il ct: "Non sono tranquillo e quindi ancora più antipatico del solito, ma se perdiamo so quante rotture ci aspettano". La stampa spagnola: "L'Italia ci teme". Ramos: "Sarà dura".

Conte

117 condivisioni 7 commenti

di

Share

Lo schiaffone croato, in Spagna proprio non se lo aspettavano. Iniesta e Morata in stato di grazia sembravano garantire una tranquilla vittoria, al massimo un pareggio, contro la Croazia, per proseguire nella parte facile del tabellone. E invece la parte facile del tabellone se la sono presa Perisic e compagni e gli spagnoli non riescono a mandarla giù.

Un peccato aver perso in questo modo e ora ci tocca affrontare tutte le migliori, sarà dura

il commento a caldo di Sergio Ramos, che ha anche sbagliato un rigore, mentre Del Bosque è apparso meno sereno del solito:

Siamo molto seccati per la gara, ma siamo qualificati, questo è importante. Ora però il cammino si è decisamente complicato. Potevamo essere primi, mentre ora ci dobbiamo preparare a partite difficili.

Le reazioni in Spagna

Sergio Ramos ha sbagliato un rigore contro la Croazia: "Sarà dura"

La stampa spagnola cerca di far passare il messaggio di un'Italia spaventata e accecata dalla voglia di rivincita per il 4-0 (ripetuto come un mantra) della finale di Euro 2012, ma l'impressione è che anche la Spagna avrebbe evitato volentieri gli Azzurri. È comprensibile, del resto, che dopo due Europei e un Mondiale vinti in quattro anni, il palato si abitui a vincere facile, sempre e comunque. Intendiamoci, la Nazionale iberica è sempre fortissima, un osso duro per tutti, ma all'ultimo Mondiale - battuta dal Cile e umiliata dall'Olanda - ha perso l'aura di imbattibilità che la circondava.

La Spagna ai raggi X

Perisic esulta per il gol della vittoria contro la Spagna

Ieri, la difesa, per esempio, ha mostrato scricchiolii che non le appartenevano: Perisic l'ha presa d'infilata e ha segnato il gol del fatale 2-1, De Gea e compagni hanno mostrato incertezze inattese e patito il pressing alto dei croati. Ma tutta la squadra, almeno nelle ultime prestazioni, ha stentato di fronte ad avversari che si schieravano corti e compatti, come i non irresistibili cechi, battuti solo allo scadere, o come la Georgia, vittoriosa nell'ultimo test spagnolo prima di Euro 2016. Con tutto ciò, va ribadito, la Spagna rimane un osso durissimo per tutti, con un Iniesta straordinario, che insieme a Nolito e Jordi Alba forma un'asse di valore assoluto, e un Morata in stato di grazia, pronto a sfidare la sua ex difesa, la BBC azzurra.

Stasera c'è l'Irlanda

Conte, come al solito, fa un passo alla volta, predica concentrazione ai suoi e persino ai giornalisti, che incautamente gli chiedono delle chance azzurre di successo finale:

Che volete fare? Cominciamo a stappare champagne? Non mi piace questa atmosfera, non abbiamo vinto niente e io non voglio perdere nemmeno stasera. Non voglio sfasciare quanto di buono fatto finora, per questo sono antipatico e lo sarò ancora di più, ma so che se dovessimo perdere ci sarebbero un sacco di rotture di scatole.

Ma poi ammette che contro gli uomini di O'Neill ci saranno dai sette ai nove cambi, anche se il gioco non dovrà essere snaturato:

Mi aspetto una bella prestazione dalla squadra, altrimenti andremmo contro i nostri principi.

Zaza ed El Shaarawy dovrebbero partire titolari contro l'Irlanda

Buffon, che probabilmente stasera sarà in panchina, sottolinea l'inconsueta chance che gli Azzurri hanno per rifiatare e provare forze fresche:

È insolito per noi preparare con qualche giorno di tempo in più un ottavo di finale, in genere arriviamo agli ultimi minuti della terza gara con l'acqua alla gola. Però è una situazione vantaggiosa e dobbiamo sfruttarla.

Le probabili formazioni:

Italia: Sirigu; Darmian, Barzagli, Ogbonna; Bernardeschi, Florenzi, Thiago Motta, Sturaro, El Shaarawy, Zaza, Immobile.

Irlanda: Randolph; Coleman, O’Shea, Duffy, Brady; Hendrick, Whelan, Quinn, Hoolahan; Murphy, Long.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.