Euro 2016: Giaccherini, futuro azzurro-Chelsea per il soldato di Conte?

Il Bologna vorrebbe acquistare l’azzurro, ma nelle ultime ore si è aperta la pista Chelsea. L’agente: “Con Antonio Conte si è sempre trovato bene, i Blues sarebberp un sogno”.

Conte e Giaccherini, Italia

143 condivisioni 19 commenti

di

Share

Euro 2016, in attesa del verdetto del 10 luglio, si sta rivelando una formidabile vetrina per tanti giocatori in cerca di futuro. Emanuele Giaccherini è uno di questi. A 31 anni l’esterno azzurro è giunto a un bivio della sua carriera: nel 2017 scadrà il suo contratto col Sunderland, un club dove per diversi motivi non è mai riuscito a sfondare. Per rilanciarsi nell’ultima stagione si è trasferito in prestito al Bologna, la scelta s'è rivelata azzeccata. È stata un’annata convincente, quella di Giaccherini in Emilia, da 7 gol in 28 partite, nella quale ha dato uno straordinario contributo alla tranquilla salvezza raggiunta dai rossoblù di Donadoni, riconquistando anche il posto in Nazionale. Difficile che Giak torni ai Black Cats: già prima degli Europei era entrato nel mirino di diversi club italiani, Bologna in testa, ma anche Torino, Fiorentina e Milan.

Giaccherini ha segnato il primo gol contro il Belgio

Il club manager del Bologna, Marco Di Vaio, ha confermato l’interesse della società:

Col Sunderland abbiamo parlato di Giaccherini già a fine maggio: la richiesta è di 4 milioni. Siamo in contatto continuo con il suo procuratore ma non è una situazione facile perché dobbiamo confrontarci con una realtà che non ha bisogno di monetizzare.

Già, la Premier League è una realtà che non ha bisogno di monetizzare e proprio in Inghilterra si starebbe sviluppando una nuova pista per il futuro di Giaccherini, un futuro azzurro, anzi blue-Chelsea, al seguito del suo mentore Antonio Conte. Al proposito, in un’intervista a Sky Italia, il suo agente Furio Valcareggi ha ammesso:

Con Antonio Conte si è sempre trovato bene e il Chelsea sarebbe un sogno. Naturalmente è ancora troppo presto per parlare del suo futuro, ma dopo l'Europeo, chi lo volesse prelevare dal Sunderland non dovrebbe nemmeno pagare una cifra troppa elevata. Emanuele è pur sempre uno che nella Juve giocava in un centrocampo che schierava Pogba, Marchisio, Pirlo e Vidal.

Conte lo ha confermato anche contro la Svezia

Effettivamente Conte ha sempre tenuto in grande considerazione Giaccherini già ai tempi della Juventus, tanto da aver mal digerito la sua cessione al Sunderland. Appena ha potuto lo ha richiamato in Nazionale per affidargli la corsia sinistra e sarebbe sicuramente felice di poterlo avere con sé anche nella sua avventura londinese.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.