Euro 2016, la situazione delle migliori terze: Slovacchia ok, il Portogallo trema

A meno di due giorni dalla fine della fase a gironi, si iniziano a delineare le migliori terze: l'Albania spera, CR7 e compagni tremano. Svezia e Repubblica Ceca nei guai.

L'esultanza dell'Albania, terza classificata del Gruppo A

86 condivisioni 11 commenti

di

Share

Carta e penna, si torna a fare i conti come a scuola. Con 24 squadre divise in 6 gruppi, non sarà facile delineare con chiarezza il tabellone degli ottavi fino alla fine dell'ultima partita dei gironi. C'è chi imbroglia utilizzando le calcolatrici. Ricordiamo che le prime due di ogni raggruppamento passano alle fasi finali e a loro si aggiungeranno le migliori terze di Euro 2016. Quattro posti per sei squadre, le cose si complicano: in caso di arrivo a pari punti, anche un cartellino giallo potrebbe avere un peso enorme.

Come si calcola la terza del girone in caso di arrivo a pari punti?

Come detto, le prime due di ogni girone sono certe di un posto agli ottavi di finale. Ma in caso di arrivo a pari punti nello stesso gruppo, chi ha la meglio? Di seguito trovate i criteri indicati dalla UEFA:

  1. Scontro diretto nel gruppo
  2. Punti nella partita/e tra le squadre in questione
  3. Differenza reti in questa/e partite
  4. Gol segnati
  5. In caso di parità i criteri sono riapplicabili, ma solo per le partite tra le squadre in questione per determinare la classifica finale. Questa regola vale solo se ci sono più di due squadre a pari punti. (Situazione che matematicamente non può presentarsi stando alle attuali classifiche).
  6. Se la parità dovesse persistere, si considera la differenza reti in tutte le partite, seguita dai gol segnati, il fair play nella fase a gironi e, infine, il ranking UEFA.

La situazione

Gruppo A

Con la vittoria sulla Romania per 1-0, l'Albania ha conquistato i primi tre punti della sua storia agli Europei. Il gol di Sadiku tiene in corsa la Nazionale guidata da De Biasi, che spera di essere ripescata tra le migliori terze, anche se non sarà facile. Questo girone è stato vinto dai padroni di casa della Francia con sette punti, due in più dei secondi classificati: la Svizzera di Petkovic.

Gruppo B

La vittoria del Galles contro la Russia e il pareggio tra Inghilterra e Slovacchia ha rimescolato le carte in tavola. Bale e compagni si sono qualificati come primi del girone con 6 punti, davanti ai deludente inglesi (5) e agli slovacchi, che con 4 punti sono quasi certi di approdare agli ottavi di finale. Delusione Russia che chiude gli Europei con solo 1 punto.

Gruppo C

Quasi certa del passaggio del turno la Germania di Low, alla quale basta un pareggio per essere sicura di un posto agli ottavi. In caso di arrivo a pari punti tra Irlanda del Nord e Polonia, il secondo posto del girone sarebbe dei Biancorossi, vincitori dello scontro diretto. Fuori dai giochi l'Ucraina che, anche in caso di successo della Polonia e sconfitta dell'Irlanda del Nord, andrebbe a pari punti con la Nazionale di O'Neill, che a sua volta aveva battuto proprio gli ucraini nella seconda giornata.

Gruppo D

Ancora tutto aperto nel girone più equilibrato di Euro 2016: la Spagna è in testa con sei punti, seguita dalla Croazia a 4. Chi vince lo scontro diretto è sicuro di vincere il girone, anche se un pareggio consentirebbe a entrambe di volare senza patemi agli ottavi. Sia Turchia che Repubblica Ceca hanno bisogno dei tre punti: i ragazzi di Farih Terim sono ancora fermi a zero: con un successo largo e un segno della croce potrebbero sperare nel ripescaggio. Stesso discorso per i cechi, che con il punticino strappato contro la Croazia non hanno altra alternativa alla vittoria.

Gruppo E

Ecco il gruppo che determinerà la classifica finale delle migliori terze domani sera. Grazie alla vittoria nella prima giornata contro il Belgio, l'Italia è sicura del primo posto nel girone. La squadra di Wilmots, dal canto suo, è consapevole che con un pareggio sarebbe certa del secondo posto grazie al rotondo successo contro l'Irlanda. Ma Ibrahimovic e compagni non resteranno a guardare: per passare il turno gli svedesi hanno solo un risultato a disposizione. Ancor più disperata la posizione dell'Irlanda, costretta a battere i vincitori del girone.

Gruppo F

La situazione più intricata riguarda proprio l'ultimo gruppo, che si concluderà domani pomeriggio. Finisse adesso il girone, il Portogallo arriverebbe alle spalle di Ungheria (4) e a pari punti con l'Islanda (2), ma con meno gol fatti. Ecco perché la Nazionale capitanata da Cristiano Ronaldo deve assolutamente vincere l'ultima partita contro i magiari, praticamente certi della qualificazione, e sperare in passo falso degli islandesi. Così, in un colpo solo, guadagnerebbero qualificazione e primo posto. Chi ha assoluto bisogno di punti è l'Austria che, fino adesso, si è dovuta accontentare del pareggio con i portoghesi. All'Islanda potrebbe bastare anche un pareggio: andrebbe a tre punti con una differenza reti di +1, non male visti gli altri gironi.

Come si calcolano le migliori terze tra i vari gruppi?

Abbiamo visto come si calcola la classifica di un girone in caso di arrivo a pari punti. Adesso vediamo quali sono i criteri per stabilire le migliori terze di tutti i gruppi, ricordando che solo quattro vanno avanti.

  1. Punti fatti
  2. Differenza reti
  3. Gol segnati
  4. Classifica fair play nel girone, calcolata partendo da 10 punti per squadra, che vengono decurtati in questo modo: ammonizione -1, doppia ammonizione o espulsione -3, espulsione diretta dopo un'ammonizione -4.
  5. Ranking UEFA aggiornato all'ultima data utile prima dell'inizio del torneo.

Finissero oggi gli Europei, Repubblica Ceca e Svezia sarebbero eliminate insieme alle ultime dei sei raggruppamenti. Ma restano ancora 90 minuti da giocare, può succedere davvero di tutto. Calcolatrici alla mano, aspettando le ultime partite del Gruppo E, che chiuderà la fase a gironi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.