Euro 2016: Conte vuole battere anche l’Irlanda, ma occhio ai diffidati

Contro l’Irlanda, il ct dovrebbe fare ricorso a un ampio turn over. Attenzione alle diffide, ben sei per gli Azzurri, fra cui Buffon, Bonucci e Chiellini, che si azzerano solo dopo i quarti.

Allenamento Italia

66 condivisioni 2 commenti

di

Share

Dopo due partite sono sei gli Azzurri diffidati a Euro 2016: Buffon, Bonucci, Chiellini, De Rossi, Thiago Motta ed Eder, più di mezza squadra e soprattutto l’intera difesa tranne Barzagli. Un pericolo che Antonio Conte non intende sottovalutare, regolamento alla mano, che all’articolo 48 recita:

Le singole ammonizioni nelle gare della fase finale verranno cancellate al completamento dei quarti di finale. Non si portano quindi alla semifinale. 

Ciò significa che se i diffidati saranno risparmiati mercoledì contro l’Irlanda, in caso di cartellino giallo lunedì 27 negli ottavi, potrebbero essere squalificati per gli eventuali quarti.

Il cartellino giallo a Buffon contro la Svezia

Turn over contro l’Irlanda

Ma Conte non è tipo da se e da ma: probabile che ricorra a un ampio turn over contro gli uomini di O’Neill per far rifiatare chi finora ha giocato di più e per fare entrare in clima Europei chi è stato più in panchina. Per gli ottavi si vedrà.

L’Irlanda, dal canto suo, ha tre diffidati ma, guardando avanti, la più probabile avversaria degli Azzurri negli ottavi, la Croazia, ne ha quattro, Badelj, Brozovic, Strinic e Vida, la Repubblica Ceca due, Sivok e Limbersky, la Spagna solo Sergio Ramos.

La situazione degli Azzurri

Per De Rossi è Conte la stella dell'Italia

Buffon sta smaltendo un po’ di febbre e Candreva un problema all’adduttore destro, gli altri sono tutti in salute. Parolo:

Subito dopo la partita con la Svezia, negli spogliatoi, Conte ci ha subito chiarito che vuole vincere anche contro l’Irlanda. Vogliamo chiudere a 9 punti.

Niente cali di tensione, dunque, anche se sarà turn over. L’autostima è cresciuta, ma con essa anche la pressione del ct, che secondo De Rossi è la vera stella di questa Nazionale:

Noi forse non abbiamo il grande giocatore come Hazard, Ibrahimovic o Cristiano Ronaldo, ma abbiamo un grande gruppo e soprattutto - non fatemi passare per ruffiano – abbiamo Conte che è un grande organizzatore. Lui è un grande vantaggio per noi, è molto presente e ci dà una grande spinta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.