Copa America, mai Stati così Uniti: Ecuador battuto, USA in semifinale

Dempsey e Zardes trascinano gli Stati Uniti in semifinale di Copa America Centenario: affronteranno la vincente di Argentina-Venezuela.

Copa America: Clint Dempsey esulta dopo il gol

364 condivisioni 8 commenti

di

Share

È la Copa America delle prime volte. Per la prima volta il Brasile non arriva alla fase finale del torneo, è la prima volta che la competizione si disputa negli Stati Uniti e non era mai successo che gli USA vincessero tre partite consecutive arrivando in semifinale. O meglio, c'è solo un precedente, datato 1995. Quando la Nazionale a stelle e strisce arrivò ad una passo dalla finale in Uruguay. Ne è passato di tempo, quella squadra non assomiglia nemmeno lontanamente a quella guidata da Klinsmann. Gli USA non sono mai Stati così Uniti.

Un gruppo solido, con delle idee di gioco ben precise. Merito del tecnico tedesco e di alcuni elementi di spessore a sua disposizione. Su tutti Clint Dempsey, l'uomo simbolo di questa squadra. Non solo per le doti tecniche, ma anche per le doti di trascinatore. La fascia è legata intorno al braccio di Bradley, ma il vero capitano e leader di questa squadra è l'ex Fulham e Tottenham. Anche contro l'Ecuador le sue giocate hanno fatto la differenza: 2-1 finale. Con il texano autore di un gol e un assist.

Primo tempo

Mentiremmo a noi stessi se negassimo che anche il fattore campo stia incidendo sulle prestazioni degli Stati Uniti. Al CenturyLink Field di Seattle c'è il pubblico delle grandi occasioni, la Nazionale di Klinsmann ha un alleato in più. Dopo la consueta fase di studio, sono proprio gli USA a passare in vantaggio: Dempsey si fa trovare pronto sul cross di Jones, l'inzuccata del numero 8 è precisa e letale per Dominguez. I padroni di casa sciupano un altro paio di occasioni, rischiando di subire il pareggio. Ma è bravissimo Guzan a salvare su Arroyo, il più pericoloso dei suoi. 

Secondo tempo

Nella ripresa l'Ecuador cerca di tirare fuori l'orgoglio, ma per la troppa foga rimane in 10: sconsiderato sgambetto di Antonio Valencia, che con la palla oramai fuori, stende Bedoya e rimedia il secondo giallo. Da una sciocchezza all'altra: dopo il fallo Jones ingaggia un incontro di boxe con l'avversario. Pugno e rosso diretto. Entrambe le squadre perdono un uomo. Passa un quarto d'ora e Dempsey torna protagonista con un assist perfetto per Zardes. Potrebbe essere il colpo del ko, ma Arroyo riapre la partita con uno splendido tiro dalla distanza. Per fortuna degli Stati Uniti, Enner Valencia incappa nella sua peggior partita. Sbaglia l'impossibile, compreso il gol del pareggio nel finale. USA in semifinale, il sogno americano continua.

Semifinale

Serviva la Copa America Centenario organizzata negli Stati Uniti per riportare la Nazionale in semifinale dopo 21 anni. Ma adesso viene il difficile: martedì prossimo a Huston gli USA se la dovranno vedere con una tra Argentina e Venezuela. La squadra di Martino è la favorita per la vittoria finale e, salvo imprevisti, dovrebbe avere la meglio sulla Vinotinto. Ma se c'è una cosa che questa edizione ci ha insegnato, è che non esistono sfida vinte in partenza. Ecco perché, anche in caso di scontro con l'Albiceleste, gli Stati Uniti se la giocheranno fino in fondo. "They have a dream".

Prossimi appuntamenti

Quarti di finale:

Perù-Colombia, sabato 18 giugno, ore 02:00, MetLife Stadium, East Rutherford (New Jersey).

Argentina-Venezuela, domenica 19 giugno, ore 01.00, Gillette Stadium, Foxborough (Massachusetts).

Messico-Cile, domenica 19 giugno, ore 04.00, Levi's Stadium, Santa Clara (California).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.