Euro 2016: Sturridge all'ultimo respiro, l'Inghilterra vola in testa al girone

Un gol di Sturridge all'ultimo respiro regala alla Nazionale dei Tre Leoni la vittoria contro il Galles e la testa del Gruppo B. Inutile la splendida punizione di Bale nel primo tempo.

L'esultanza dell'Inghilterra dopo il gol di Sturridge

472 condivisioni 9 commenti

di

Share

La maledizione continua. Il Galles non ha mai battuto l'Inghilterra in una partita ufficiale: decima sconfitta su 11 confronti. Stavolta a regalare i tre punti alla Nazionale dei tre leoni è Sturridge. L'attaccante del Liverpool, entrato nel secondo tempo, completa la rimonta inglese iniziata da Jamie Vardy. Nonostante le premesse, è stata la partita più brutta del girone. Colpa di un Galles remissivo, attento solo alla fase difensiva.

Ai dragoni basta il pareggio. E allora gli uomini di Coleman la buttano sulla noia: in 11 dietro la linea del pallone, Bale fa il mediano e Ramsey corre per quattro commettendo falli a ripetizione. Brych gli promette un giallo che non arriverà mai. All'Inghilterra non rimane che affidarsi alle palle inattive: rispetto alla partita inaugurale si torna alla normalità, con Kane in mezzo all'area e i calcio da fermo affidati dalla tecnica di Rooney. La Nazionale dei tre leoni va vicina al gol con gli inserimenti dei due centrali di difesa, Smalling e Cahill, ma faticano tremendamente a creare gioco. Alli si butta tra le linee senza soluzione di continuità, la marcatura è sistematicamente raddoppiata, gli spazi intasati. Forse la più brutta partita dall'inizio di Euro 2016. Per sbloccarla servirebbe la giocata del singolo, il proverbiale coniglio dal cilindro.

La punizione di Bale

Gareth Bale fa copia incolla con la maledetta calciata contro la Slovacchia: Hart imita Kozacik, tocca senza riuscire a respingere. Due punizioni, due tiri, due gol. Nel nord del Galles hanno fatto bene a cambiare il nome del paesino Bala in Bale. 'Mister 100 milioni' continua a trascinare i dragoni a Euro 2016, è merito suo se i dragoni vanno al riposo in vantaggio. 

In totale sono tre i calciatori ad aver segnato due gol su punizione nella stessa edizione degli Europei: l'ultimo era stato Haessler 24 anni fa, prima di lui ci era riuscito anche Le Roi Platini nel 1984. Ennesimo record eguagliato per Gareth Bale, uomo simbolo di un popolo intero.

Vardy speranza, Sturridge maledizione

Nella ripresa Hodgson punta tutto sulla freschezza di Vardy e Sturridge. La mossa che cambia la partita. Anzi, no. Il copione è il medesimo, a cambiare è solo - si fa per dire - il risultato. Prima l'attaccante del Leicester è bravo a sfruttate l'assist involontario di Williams, poi regala al compagno di reparto il triangolo vincente per completare la rimonta. Il centravanti del Liverpool riporta alla normalità il Gruppo B, con l'Inghilterra al comando e tutte le altre a inseguire. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.