Napoli, De Laurentiis su tutte le furie: "Koulibaly dovrà risarcire alcuni milioni"

Il presidente del Napoli ha minacciato di denunciare il difensore senegalese dopo l'intervista rilasciata all'Equipe: "Gli chiederemo i danni per inadempienza".

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis

264 condivisioni 38 commenti

di

Share

È andato su tutte le furie, Aurelio De Laurentiis. Appena lette le dichiarazioni di Koulibaly di tre giorni fa, il presidente del Napoli è 'uscito di testa'. Proprio come dicono nel capoluogo campano. Il difensore, dopo un'ottima annata con la maglia azzurra, ha paventato l'ipotesi di cambiare aria. Il motivo? Il mancato adeguamento del contratto.

Durissima la reazione di ADL, che ha minacciato di denunciare il proprio calciatore per inadempienza dei contratti riguardanti i diritti d'immagine:

Da due giorni ricevo telefonate di aziende con le quali negoziamo per ulteriori attività che avrebbero coinvolto anche Koulibaly. Milioni e milioni di euro di cui dovrà risarcirmi.

L'ha combinata davvero grossa Koulibaly, De Laurentiis non è disposto a cedere. Intervistato sia dal 'Mattino' che dal 'Corriere della Sera', l'imprenditore ha dichiarato:

L'ufficio legale chiederà svariati milioni di danni. Koulibaly non è un bambino, non ha scusanti.

Le parole di Koulibaly

In un'intervista al celebre quotidiano sportivo l'Equipe, Koulibaly aveva spiegato la situazione in merito al suo futuro

La negoziazione per il rinnovo è ad un punto morto. Il club non ha mai voluto discutere con noi, quindi ho l'impressione che partirò. Ci sono delle offerte sul tavolo: io farò semplicemente la cosa che mi favorirà di più, non solo dal punto di vista economico ma soprattutto sotto il profilo sportivo. Molti club di alto livello mi vogliono e io dal Napoli non ho ricevuto alcun segnale.

Queste le parole del calciatore che hanno scatenato l'ira di De Laurentiis. Ma la risposta del presidente non si è fatta certo attendere:

Koulibaly rimane al Napoli, ha altri tre anni di contratto.

Il presidente azzurro è stato categorico, il difensore senegalese non si muoverà. Si va verso un muro contro muro, con la società campana che ha il coltello dalla parte del manico.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.