Luis Suárez: "Ringrazio Tabarez. La rabbia era contro la sfortuna"

L'attaccante del Barcellona spiega i motivi del suo sfogo durante Uruguay-Venezuela: "Solo frustrazione, ringrazio Tabarez per non avermi fatto entrare".

Suárez

466 condivisioni 9 commenti

di

Share

Nessun caso, nessun malumore contro El Maestro, Oscar Tabarez. Disteso e sorridente, davanti alle telecamere Luis Suárez racconta la verità sull'esclusione nel match Uruguay-Venezuela:

Voglio chiarire tutto, perché ho sentito dire cose che non sono vere. Contro il Venezuela io non ero ancora in condizioni sufficientemente buone per giocare, anche se ero disponibile. Sono assolutamente grato a Tabarez per non avermi fatto entrare in campo, perché sarebbe sicuramente stato peggio.

Luis Suarez nel riscaldamento prematch insieme ai compagni

E a chi gli chiede perché allora abbia partecipato al riscaldamento, svela ridendo che è stato un po' un gioco, nato per fare uno scherzo al quarto uomo, mentre quel pugno al plexiglass della panchina è stato solo frustrazione:

Era una rabbia impotente, io per il mio paese farei qualsiasi cosa, ma lì non potevo fare nulla. Ripeto, ringrazio Tabarez perché se mi avesse chiesto di entrare io sarei entrato, col rischio di peggiorare la situazione. Eravamo d'accordo che se la terza partita, quella con la Giamaica, fosse stata decisiva, avrei rischiato, ma solo allora.

L'ormai celebre pugno alla panchina: "Solo frustrazione per l'infortunio" ha spiegato Luis Suarez

I sorrisi si sprecano, sembra davvero tutto passato. Tranne la delusione per una Copa America che in Uruguay immaginavano con un altro esito, anche perché nessuno l'ha vinta tante volte quanto la Celeste: 15 su 45 edizioni contro le 14 vittorie dell'Argentina. Anche per questo forse si fa un po' di fatica a credere all'ultima risposta di Suarez:

Chi vorrei che vincesse la Copa, a questo punto? La squadra dove ho più compagni di club, l'Argentina. Spero che Messi vinca la Copa America.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.