Euro 2016, la Uefa apre procedura contro la Russia: il 14 giugno la sentenza

L'Uefa ha aperto ufficialmente una procedimento disciplinare nei confronti della Russia dopo gli scontri andati in scena al Velodrome: la sentenza è attesa per il 14 giugno.

Tifosi inglesi in fuga

192 condivisioni 62 commenti

di

Share

L'Uefa ha condannato il comportamento dei tifosi coinvolti nei tre giorni di violenza a Marsiglia prima e durante la partita Inghilterra-Russia, ma ha confermato che non può punire le squadre per ciò che è accaduto al Vieux Port:

L'Uefa condanna fermamente gli incidenti di Marsiglia. Le persone che praticano tali atti di violenza non hanno posto nel calcio.

Tifosi russi hanno appena scavalcato le recinzioni e inseguono gli inglesi

Scontri al Velodrome

La questione cambia radicalmente per quanto successo all'interno del Velodrome di Marsiglia. Le cariche dei tifosi russi ai danni degli inglesi, che li avevano provocati, non sono passate inosservate. La Uefa è determinata a intervenire, tanto che ha aperto ufficialmente una procedimento disciplinare nei confronti della Russia. I suoi tifosi a fine partita hanno scavalcato le barriere reagendo alle provocazioni dei fan inglesi e hanno cominciato a inseguirli, travolgendo tutto quello che si trovavano davanti, steward compresi: una donna e un bambino sarebbero rimasti feriti. Il prossimo 14 giugno il caso sarà esaminato dalla commissione disciplinare dell'Uefa.

Tifoso ferito negli scontri per le strade di Marsiglia

Ben più grave il bilancio degli scontri dell'intera giornata, che parlano di un tifoso inglese in fin di vita, 34 feriti ricoverati e 15 arresti per i disordini scoppiati fra tifosi inglesi, russi e ultras francesi in diverse zone della città. Ancora non quantificabili i danni materiali, con una stazione della metropolitana devastata e la zona del vecchio porto messa a ferro e fuoco.

Tifosi inglesi

Il pugno duro dell'Uefa appare purtroppo sempre più necessario prima che la situazione sfugga di mano, visto che Marsiglia non è stata l'unica città teatro di scontri: anche a Nizza, alle prime luci dell'alba, la polizia è dovuta intervenire per sedare scontri tra tifosi della Polonia e dell'Irlanda del Nord.

La polizia ha usato manganelli e gas urticanti per sedare gli scontri nella notte

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.