UFC FN 89: MacDonald vs Thompson

Nella notte del 18 giugno andrà in onda in esclusiva su FOX Sports, UFC FN 89: protagonisti Rory MacDonald e Stephen Thompson. I due si affronteranno in Canada.

MacDonald x Thompson

30 condivisioni 1 commento

di

Share

UFC 200 sarà senz'altro un evento portentoso, ma la compagnia americana non ha lasciato nulla al caso. Infatti, prima dell'evento che si terrà il 9 luglio, ci saranno altre serate importantissime che ospiteranno le grandi MMA. UFC FN 89 è senz'altro una di queste.

Nell'evento canadese si affronteranno, nel main event della serata, Rory MacDonald (18-3) e Stephen Thompson (12-1) in un match che farà uscire in tutta probabilità il prossimo contendente al titolo dei pesi welter. MacDonald viene da una sconfitta contro Robbie Lawler (27-10, 1 NC), attuale campione di categoria. Il match fra i due è stato il Match dell'anno 2015: cinque round di vera guerra dentro l'ottagono, dove i due non si sono risparmiati e hanno dato tutto. 'Red King' è un lottatore eclettico, completo sotto ogni punto di vista: striking ortodosso, ma con un'invidiabile controllo della distanza, gran pugilato adattato alle MMA, uso delle leve eccellente, gappling di serie A. Thompson invece viene da una vittoria sorprendente e fulminante sull'ex campione dei pesi welter Johny Hendricks (17-4), steso in appena un round. 'Wonderboy' è un karateka efficace, oltre che spettacolare. Quando Jake Ellenberger combatté contro di lui, era molto scettico, ma dovette ricredersi in seguito al KO subito al termine del primo round. MacDonald e Thompson si sono allenati insieme, tempo addietro, alla Tristar Gym di Firas Zahabi e dicono di essere amici, ma entrambi hanno accettato il match che li proietterebbe immediatamente alla sfida titolata. 

MacDonald
Rory MacDonald

Nel co-main event un match che stimolerà la curiosità degli appassionati. Donald 'Cowboy' Cerrone (29-7) reduce da una vittoria per sottomissione all'esordio nei pesi welter contro Alex 'Cowboy' Oliveira (13-4-1, 1 NC), avrà davanti a sé una sfida molto complicata. Infatti sarà il beniamino di casa Patrick 'The Predator' Cote (23-9) a dargli il bentornato. Una sottigliezza da non sottovalutare: Cerrone sale nei welter dai leggeri, Cote scende dai medi. È il canadese quindi l'uomo più grande fisicamente, sebbene i due abbiano la stessa altezza. Cerrone è noto per il ritmo dei suoi combattimenti. Infatti ha chiesto a UFC di poter combattere il più spesso possibile per ragioni finanziarie e l'organizzazione lo ha accontentato; è un lottatore completo, fra le sue 29 vittorie, vi sono 8 KO e 16 sottomissioni. Cote invece può contare sul suo grappling elitario e sullo striking molto aggressivo. Delle 23 vittorie del Predatore, 10 sono arrivate per KO e 3 per sottomissione.

Cerrone
Donald 'Cowboy' Cerrone

Andando a ritroso, possiamo trovare un altro match-up interessante fra l'artista del KO Steve 'The Boss' Bosse (11-2), reduce da una vittoria sull'ormai ritirato James Te Huna (16-9), e Sean O' Connell (17-7), buon lottatore che ci ha abituato a spettacolari scenette durante le sue cerimonie del peso. O' Connell ha perso la sua ultima battaglia contro Ilir Latifi (12-4, 1 NC) nella categoria dei pesi massimi leggeri. La vittoria proietterebbe il vincitore in uno scenario importante e permetterebbe a uno dei due di affrontare magari un Top 15 di categoria.

BosseCopyright mmajunkie.com
Steve 'The Boss' Bosse

Il secondo match in ordine cronologico della serata vedrà protagonisti Olivier Aubin-Mercier (7-2) e Thibault Gouti (11-1), nella categoria dei pesi leggeri. Aubin-Mercier è reduce da una sconfitta ai punti dopo un grande match contro il brasiliano Carlos Diego Ferreira (12-2) e cerca redenzione, così come Gouti che ha fallito il suo esordio in UFC, venendo sottomesso in appena 24 secondi da Teemu Packalen (8-1). 

Olivier Aubin-Mercier, sulla destra, in azione contro Carlos Diego Ferreira

Apriranno le danze nella main card la bella Valerie Latourneau (8-4), reduce da una sconfitta ai punti in un match in cui ha messo l'anima contro la campionessa di categoria Joanna Jedrzejczyk (11-0), e Joanne Calderwood (10-1), che viene da una vittoria su Cortney Casey (4-3). Il match sarà nella categoria dei pesi paglia. 

LatourneauCopyright mma-core.com
Valerie Latoruneau con ancora i segni del match contro Joanna Jędrzejczyk

Grande card dunque a precedere i tre giorni di UFC 200. Già avete letto bene, tre giorni. Infatti i due giorni precedenti a UFC 200 saranno scanditi da altre due card che saranno delle Fight Night davvero gustose - di cui parleremo in seguito - con addirittura il titolo dei pesi leggeri in palio.

Intanto UFC FN 89 ci terrà compagnia nella notte del 18 giugno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.