Rojo dal cuore grande: regala gli scarpini alle giovanili dell'Estudiantes

Il difensore dell'Argentina, impegnato in Copa America, ha donato gli scarpini utilizzati dai suoi compagni del Manchester United al settore giovanile dove è cresciuto.

Marcos Rojo: difensore del Manchester United e dell'Argentina

368 condivisioni 8 commenti

di

Share

C'era un ragazzo nato a La Plata, con il cuore grande. Grande e Rojo. Marcos ha iniziato a dare i primi calci nelle giovanili dell'Estudiantes, cresciuto nella periferia nord est di Buenos Aires. Ne ha fatta di strada El Guerrero, tanto esuberante in campo quanto gentile fuori. Nonostante la sfavillante carriera, non ha dimenticato le sue origini. Né il club che l'ha fatto conoscere al mondo intero.

Ecco perché il difensore della nazionale argentina, impegnato nella Copa America Centenario, ha deciso di donare 50 paia di scarpini al settore giovanile dell'Estudiantes. Non si tratta di calzature qualunque, ma di scarpe indossate dai compagni di Rojo al Manchester United: da Rooney a Martial, passando per Mata e Schweinsteiger. In tanti hanno partecipato al bel gesto di Faustino Marcos Alberto, il ragazzo dal cuore grande.

Il club di La Plata ha voluto ringraziare pubblicamente Rojo con un post su Twitter, con tanto di fotografia della montagna di scarpini donati dal difensore dei Red Devils:

Ringraziamo Marcos per aver donato 50 paia di scarpini al nostro settore giovanile.

Questo il messaggio che accompagna l'istantanea postata dai Pincharratas sui propri profili social e che ha fatto il giro del web in poche ore.

Messi prima di Rojo

Quello di Rojo è solo l'ultimo di una lunga serie di regali da parte dei calciatori argentini, con Messi in testa. Circa un anno fa, La Pulga aveva donato i suoi scarpini a un suo piccolo concittadino di Rosario. Tra i ragazzi del barrio (il quartiere) c’è un legame unico, questo il motivo alla base del gesto di Leo.

Ma non sono sempre stati applausi e complimenti ad accompagnare i doni del fenomeno argentino. A fine marzo 'el diez' del Barcellona e dell'Albiceleste aveva ricevuto molte critiche per un gesto durante un'intervista alla TV egiziana: in diretta Leo aveva donato i suoi scarpini alla conduttrice, ma la giornalista è rimasta interdetta dal comportamento di Messi. Il motivo? Mostrare le suola, nella cultura araba, è considerato un gesto di disprezzo.

Seguirono aspre polemiche, con il portavoce della federcalcio egiziana, Azmy Megahed, che attaccò duramente il capitano della Seleccion:

La nostra povera gente non ha bisogno di Messi. Se ha inteso umiliarci, avrebbe fatto meglio a darsi gli scarpini in testa e a darli in testa ai suoi tifosi. Non abbiamo bisogno delle sue scarpe né della beneficienza di ebrei o israeliani. Dia le scarpe al suo Paese, l'Argentina è piena di poveracci.

A correre in difesa del cinque volte Pallone d'Oro ci ha pensato una vecchia conoscenza del calcio italiano, Hossam Mido:

Per un calciatore, gli scarpini sono la cosa più preziosa.

La stessa giornalista e conduttrice, Mona El-Sharkawy, ha preso le parti di Messi cercando di gettare acqua sul fuoco:

È abitudine del nostro show conservare souvenir degli ospiti che invitiamo. Non c'è nessuna asta e nessuno ha inteso fare la carità a nessuno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.