Euro 2016: chi sarà il capocannoniere degli Europei?

Muller o Ronaldo? Kane o Lewandowski? Chi sarà il bomber che si prenderà lo scettro di miglior marcatore dell'Europeo?

Alcuni dei favoriti per diventare i migliori marcatori di Euro 2016

122 condivisioni 54 commenti

di

Share

Il calcio è soprattutto una questione di gol. Si possono costruire difese rocciose e avere tra i pali il portiere più forte di tutti, ma se lì davanti non c'è un attaccante capace di segnare, le partite è davvero difficile vincerle. Gli Europei oramai sono alle porte, ecco  chi sono i bomber europei pronti a guadagnarsi il titolo di miglior marcatore del torneo. 

Cristiano Ronaldo

Reduce dalla sesta stagione consecutiva con più di 50 gol all'attivo, l'asso portoghese è pronto a dire la sua anche a Euro 2016. In un girone tutto sommato non proibitivo con Austria, Ungheria e Islanda, il Portogallo non solo ha serie possibilità di passare come primo classificato, ma ha in Ronaldo il suo vero trascinatore. L'attaccante del Real Madrid, in caso di un impatto positivo nel torneo, potrebbe guidare i suoi a un traguardo tanto importante quanto insperato.

Thomas Muller

Il giocatore del Bayern Monaco ha davvero poco da dimostrare. Un bomber puro, che già in passato ha dato dimostrazione di poter dire la sua anche in campo internazionale. 32 gol in 71 presenze con la Germania, 10 gol nell'ultima Coppa del Mondo, vinta proprio dai tedeschi. Questa stagione è già andato a segno per 20 volte con la maglia dei bavaresi ed è intenzionato a guidare i suoi alla conquista dell'ennesimo titolo della loro gloriosa storia. 

Antoine Griezmann

Con Benzema, Valbuena e Ribery fuori dai giochi, l'attaccante francese è considerato uno dei trascinatore della squadra e anche uno dei favoriti a conquistare il titolo di capocannoniere. I 32 gol stagionali con l'Atletico Madrid non gli bastano: il suo obiettivo è quello di migliorare lo score di 7 gol in 26 partite totalizzato con la nazionale. Quale miglior occasione di un Europeo giocato in casa? 

Harry Kane 

I 25 gol in Premier League gli sono valsi il titolo di capocannoniere in patria. Con la maglia dei Tre Leoni però, l'attaccante del Tottenham ha dimostrato di avere un feeling particolare. Oltre ad aver aiutato i suoi nella fase di qualificazione, è praticamente andato sempre a segno nelle amichevoli di preparazione al torneo. Dopo appena 15 mesi dal debutto con la nazionale, è pronto a scrivere l'ennesima bella pagina della sua recente storia. 

Robert Lewandowski

Le sue qualità non sono in discussione: i 42 gol stagionali con il Bayern Monaco ne sono una dimostrazione. La sua Polonia però è stata inserita in un girone complicato insieme ai campioni del mondo della Germania, alla pericolosa new entry Irlanda del Nord e l'insidiosa Ucraina. Solo con l'aiuto dei compagni di squadra, l'attaccante polacco potrà dire la sua anche in questo torneo. 

Le mine vaganti

Ci sono tanti altri giocatori che già durante la stagione appena conclusa hanno dato dimostrazione di saper fare la differenza. Uno su tutti è Romelu Lukaku, capace di guidare l'Everton fino alle semifinali di entrambe le coppe nazionali inglesi e uno dei pochi a distinguersi nel travagliato campionato dei Toffees. In campo internazionale non ha ancora inciso in maniera particolare, e i 12 gol in 44 presenze ne sono la dimostrazione. Questa sembra un'ottima occasione per far ricredere gli scettici e confermare il suo valore. 

Attenzione anche ad Alvaro Moratanon proprio una stagione da protagonista con la Juventus ma ha dimostrato di essere sempre pronto quando è stato chiamato in causa. La sua giovane età e la sua voglia di rivalsa dopo tanti mesi passati da vice di Paulo Dybala potrebbero essere le motivazioni decisive per il suo riscatto.

Ennesima occasione invece per due veterani del calcio europeo e mondiale: Zlatan Ibrahimovic e Wayne Rooney. Il primo, alla tenera età di 34 anni, arriva da una delle sue migliori stagioni da quando è in attività: 50 gol in 51 partite con il PSG. Su di lui se ne sono dette e se ne diranno ancora tante, ma è il campo alla fine a parlare. Più passa il tempo più questo giocatore sembra stare meglio. E con la nazionale ha sempre fatto la differenza. 

L'attaccante inglese, dopo aver raggiunto e superato Bobby Charlton in vetta ai migliori marcatori della storia dell'Inghilterra è pronto all'ennesimo torneo internazionale da protagonista. Nelle ultime settimane ha dichiarato di potersi sacrificare a centrocampo nel ruolo di regista qualora il CT ne avesse bisogno ma tutti sanno che il suo feeling con il gol è qualcosa di autentico. Gli inglesi partono tra i favoriti, vedremo se Wayne Rooney sarà, oltre che capitano, protagonista assoluto.

Tra gli altri, non dimentichiamoci di Gareth Bale, la vera stella del Galles da poco ritornato alla ribalta in campo internazionale. In un girone con i cugini dell'Inghilterra, la Russia e la Slovacchia il suo talento potrebbe splendere per l'ennesima volta e guidare i suoi a un'insperata qualificazione. Si segnalano anche Marc Janko, autore di 20 gol in 29 presenze con il Basilea quest'anno e pronto a 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.