Sullivan, presidente del West Ham, mastica amaro: "Vardy troppo caro"

Il presidente comproprietario degli Hammers punta a rafforzare la squadra con acquisti importanti. Ma il sogno proibito, Jamie Vardy, è svanito troppo in fretta.

Vardy è troppo caro per il West Ham, Sullivan, presidente degli Hammers, mastica amaro

229 condivisioni 5 commenti

di

Share

Il presidente comproprietario del West Ham, David Sullivan, ha confermato che gli Hammers saranno molto attivi sul mercato ma ha sottolineato anche che, ormai, Jamie Vardy ha raggiunto una valutazione di mercato al di sopra delle possibilità del West Ham.

Vardy è divenuto presto un sogno irrealizzabile

Per vedere Vardy all’Arsenal manca soltanto l’ufficialità. I Gunners hanno deciso di pagare la clausola rescissoria da 26 milioni di euro. Nonostante questo, Sullivan non è affatto deluso dalla campagna di rafforzamento che il West Ham sta portando avanti. Il norvegese Havard Nordtveit è già arrivato a Londra e tra gli obiettivi del club inglese figurano Carlos Bacca, Alexandre Lacazette e Callum Wilson.

Stiamo lavorando senza sosta. Abbiamo individuato numerosi obiettivi e speriamo di poter mettere presto nero su bianco e annunciarne qualcuno.

Tra gli obiettivi di mercato, figurava anche l'attaccante del Leicester.

Vardy è stato un nostro obiettivo. Ci sarebbe piaciuto molto averlo in squadra ma le cifre in ballo erano sicuramente fuori dalla nostra portata. Il suo ingaggio avrebbe fatto saltare completamente il tetto salariale. Noi siamo determinati a portare a Londra giocatori dall'ottimo rapporto qualità/prezzo.

Vardy in azione
Vardy non vestirà la maglia del West Ham

Al West Ham sono arrivati degli “artisti”

Sallivan, poi, parla con entusiasmo degli acquisti compiuti dal West Ham negli utlimi anni. Elementi di estrema qualità che hanno permesso alla squadra di realizzare ottime stagioni.

Abbiamo fatto particolarmente bene negli ultimi anni. Sono arrivati artisti del calibro di Winston Reid, Cheikhou Kouyate, Aaron Cresswell, Dimitri Payet e Manuel Lanzini. Giocatori che, in brevissimo tempo, sono diventati delle stelle. Posso garantire che, già in questa campagna acquisti, ne arriveranno degli altri.

Sullivan conclude con una promessa:

Stiamo lavorando 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana per rendere questo possibile. Presto leggerete notizie molto interessanti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.