Inter al Suning Group, è ufficiale: "Torneremo tra i top club mondiali"

Al gruppo cinese va il 68,55% delle quote, Thohir rimane il presidente. Tra gli obiettivi della partnership, riportare l'Inter tra i primi 10 top club del mondo.

Un momento della conferenza stampa di Nanchino

228 condivisioni 53 commenti

di

Share

La nuova era dell'Inter è ufficialmente cominciata. Il club nerazzurro e Suning Holdings Group hanno annunciato la firma della partnership strategica, che consegna al gruppo cinese il 68,55% delle azioni della società milanese. L'intesa è stata ratificata a Nanchino, sede del quartiere generale di Suning. Come previsto, Erick Thohir rimarrà presidente dell'Inter, mantenendo inoltre il 31% delle quote.

Esce di scena invece Massimo Moratti, a cui faceva capo il 29,5%. Le prime parole da azionisti di maggioranza nerazzurri di Suning (uno dei tre gruppi cinesi non statali più grandi del Paese) sono state affidate a Jindong Zhang, chairman del gruppo, tramite un comunicato pubblicato sul sito dell'Inter: 

Questo storico accordo costituisce per l'Inter un'occasione di crescita senza precedenti in Cina, perché il nostro Paese diventerà la seconda patria nerazzurra. Inoltre, gli investimenti e le risorse di Suning renderanno l'Inter capace di tornare a gloriosi successi e diventare sempre più forte, attraendo le stelle del calcio mondiale. L'acquisizione della maggioranza dell'Inter fa parte della strategia di Suning di sviluppo in Cina del calcio e dello sport in generale, improntata alla salute e al lifestyle. Questa partnership consentirà anche la crescita del Jiangsu Suning Football Club da un punto di vista tecnico e aiuterà Suning Holdings Group a svilupparsi a livello internazionale, rendendo il brand riconosciuto in Europa e nel mondo intero.

Come si apprende dalla nota ufficiale, Suning si impegna a offrire "pieno supporto" alla strategia di business di Thohir, con l'intenzione di rendere l'Inter "ancora più forte e competitiva", attraverso "investimenti e lo sviluppo del brand in Cina e Asia". Ecco allora il primo commento dello stesso Thohir all'operazione:

Questa nuova partnership con Suning Holdings Group porta l'Inter a compiere un passo rivoluzionario verso il futuro. Nei due anni e mezzo appena trascorsi abbiamo costruito su una solida base già esistente, rinnovando il Club, rendendolo ancor più forte e strutturato. Adesso questa nuova partnership ci consente di compiere un nuovo, decisivo, passo in avanti nel progetto di far ritornare l'Inter al posto che le compete, tra i top club mondiali. Il calcio in Asia in generale e in Cina in particolare attraversa un momento di crescita straordinaria. L'accordo con Suning Holdings Group consentirà di essere ancor più vicini alla nostra enorme fan base in Cina e in Asia-Pacifico. Siamo convinti che questa partnership sarà di incredibile successo.

Erick Thohir rimarrà presidente dell'Inter anche con la nuova partnership

L'obiettivo dell'intesa è decisamente ambizioso, come dimostra la promessa che conclude il comunicato: 

La partnership rappresenta un investimento dalla portata rivoluzionaria per il calcio italiano e consentirà all'Inter di ritornare tra i 10 top club al mondo. 

Al Sofitel Zhongshan Golf Resort di Nanchino è andata poi in scena la conferenza stampa congiunta, a cui hanno preso parte Thohir e il vicepresidente Javier Zanetti, insieme a Zhang Jindong e Gong Lei. A fare gli onori di casa ci ha pensato Jindong: 

Sono molto emozionato, entreremo a far parte della storia dell'Inter. Suning è nel mondo del calcio da meno di un anno e ora già facciamo parte di uno dei top club d'Europa. Con Thohir si è instaurata subita una connessione, da cui è nato un interesse profondo per il club nerazzurro. Ho incontrato anche Moratti, che mi ha chiesto di entrare in società. "Dai il tuo meglio per l'Inter", mi ha detto. Acquisire l'Inter è il primo passo in un piano quinquennale di crescita del nostro gruppo all'interno del mondo del calcio, vogliamo far espandere il nostro brand in ogni angolo del globo. I nerazzurri sono stati i primi, 38 anni fa, a visitare la Cina e da quel momento sono i più tifati nel nostro Paese. Con Moratti questa società ha fatto cose incredibile, noi vogliamo inserirci in questo solco per ricostruire la gloriosa storia del passato interista. E per riuscirsi ci avvarremo delle competenze del presidente Thohir. Anche io sono un tifoso nerazzurro.

Javier Zanetti, vicepresidente dell'Inter

La parola è passata poi a Erick Thohir:

Il gruppo Suning ha un piano serio, vuole muoversi nel mondo del calcio nel migliore dei modi. Siamo un brand globale, "fratelli nel mondo" e questo accordo ne è la testimonianza. La nostra intenzione è quella di fare qualcosa di straordinario. Ringraziamo Moratti per la sua apertura da quando sono diventato presidente e per aver sostenuto questa partnership. Insieme al gruppo Suning possiamo portare l'Inter all'apice del calcio europeo. E ringrazio anche i nostri tifosi per la fiducia e per essere stati i più numerosi allo stadio nell'ultima stagione. 

Grande emozione anche nelle parole del vicepresidente nerazzurro ed ex capitano, Javier Zanetti:

Il gruppo Suning è forte, competente e lavoreremo con loro per rendere felici i nostri tifosi. Il nostro obiettivo è costruire una squadra che sia protagonista in Italia e in Europa, tornando in Champions League che è la competizione dove l'Inter deve sempre stare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.