Euro 2016: alla scoperta della Repubblica Ceca di Pavel Vrba

Dominatori silenziosi del proprio girone di qualificazione, a Euro 2016 i cechi sognano di replicare l'impresa del '76 quando ancora rappresentavano la Cecoslovacchia unita.

La selezione ceca ha vinto il girone di qualificazione.

45 condivisioni 1 commento

di

Share

Correva l'anno 1976, in Italia veniva censurato il capolavoro di Bertolucci, "Ultimo tango a Parigi", mentre il nostro Panatta vinceva gli Internazionali di Tennis. Dall'altra parte del mondo Jimmy Carter diventava il 39° presidente degli Stati Uniti d'America, mentre Steve Jobs e Steve Wozniak fondavano una società di informatica destinata a cambiare le nostre vite.

Correva l'anno 1976, e a Belgrado la Cecoslovacchia batteva la Germania Ovest di Beckenbauer ai calci di rigore, alzando di fatto la prima ed unica coppa Henri Delaunay della sua storia. Nel 1993 arriva la pacifica scissione da cui nascono Slovacchia e, appunto, Repubblica Ceca, che da allora si è sempre qualificata per il campionato europeo di calcio, peraltro ottenendo ottimi risultati: finalista nel 1996 e semifinalista nel 2004. La squadra non è andata invece oltre i quarti di finale nell'ultima edizione della competizione, ma il cammino percorso finora dalla selezione di Vrba è stato ambizioso, e non esclude sorprese.

Pavel Vrba, CT della Repubblica Ceca.

Come arriva agli Europei

La Repubblica Ceca si è qualificata per la fase finale come prima classificata del Girone A, dove forse ha avuto più risonanza la clamorosa eliminazione dell'Olanda di Hiddink e Blind, grande esclusa di Euro 2016. I 22 punti ottenuti nelle dieci partite di qualificazione sono bastati ad assicurare il primato, una scalata iniziata con quattro sorprendenti vittorie consecutive e culminata con lo splendido successo per 3-2 all'Amsterdam Arena, proprio contro la nazionale Orange.

Qualche battuta d'arresto nella parte centrale contro Lettonia e Islanda, poi Vrba è riuscito a riprendere in mano la situazione e a portare i suoi ragazzi ad Euro 2016 con due giornate d'anticipo. La Repubblica Ceca è stata sorteggiata nel Gruppo D insieme a Turchia - già affrontata nel girone di qualificazione -, Croazia e Spagna, in assoluto uno dei raggruppamenti più equilibrati della competizione.

L'undici titolare

Pavel Vrba si presenterà con ogni probabilità con il 4-2-3-1 proposto durante la fase di qualificazione, partendo da una certezza assoluta: i guanti di Petr Cech. Punto fermo della linea difensiva è il centrale Marek Suchý, accanto al quale gireranno Kadlec e Sivok. I due terzini saranno invece Kadeřábek, a segno due volte nei preliminari, e Limberský.

Protagonista sulla mediana Vladimir Darida, uomo chiave del centrocampo ceco. Al suo fianco ci sarà uno tra Pavelka e Plašil, con quest'ultimo che parte da favorito. Alle spalle dell'unica punta è ballottaggio tra Kolář e Rosický, con Krejčí e Dočkal ad agire sulle fasce. Riferimento centrale sarà David Lafata, che nonostante i 34 anni rimane un giocatore su cui Vrba punta molto. Necid farà la staffetta con l'attaccante dello Sparta Praga.

Bořek Dočkal, 27 anni.

Il veterano, la stella, la scommessa

Quando si parla di Repubblica Ceca non si può non pensare a Petr Čech. È lui il veterano dall'alto delle sue 118 presenze in nazionale (record di sempre con Poborský) e delle prestazioni che lo hanno legittimamente inserito tra i migliori portieri al mondo. Anche quest'anno il gigante ha fatto la differenza nell'Arsenal, ed è stato premiato come miglior giocatore ceco dell'anno per l'ottava volta in carriera. Insieme a lui, tra i veterani, non manca un altro Gunners: Tomas Rosicky. Poche presenze quest'anno, ma non si nega la convocazione al miglior marcatore attuale della nazionale ceca. 

La punta di diamante della selezione è invece Lafata, che con 25 gol stagionali ha portato lo Sparta Praga al secondo posto in Synot Liga e ai quarti di finale di Europa League. Vrba non farà a meno di lui, e non farà a meno dell'altra grande stella della Repubblica Ceca: Vladimír Darida, centrocampista dell'Herta Berlino è il pilastro del centrocampo.

La vera scommessa su cui puntare sarebbe stato il classe '96 Patric Schick, attaccante del Bohemians ma di proprietà dello Sparta Praga. Fisico imponente e un caratterino niente male, è stato escluso dopo esser stato inserito nell'elenco dei pre-convocati. Ripieghiamo sul più maturo Ladislav Krejcí, esterno offensivo classe '92 dello Sparta Praga, che in stagione ha collezionato 42 presenze, 8 gol e 9 assist.

I 23 convocati della Repubblica Ceca

Portieri: Petr Cech (Arsenal), Tomas Koubek (Slovan Liberec), Tomas Vaclik (Basilea)

Difensori: Theodor Gebre Selassie (Werder Brema), Pavel Kaderabek (Hoffenheim), Michal Kadlec (Fenerbahce), Marek Suchy (Basilea), Tomas Sivok (Bursaspor), David Limbersky (Viktoria Plzen), Daniel Pudil (Sheffield Wednesday), Pavel Hubnik (Viktoria Plzen)

Centrocampisti: Tomas Rosicky (Arsenal), Vladmir Darida (Herta Berlino), Borek Dockal (Sparta Praga), David Pavelka (Kasimpasa), Jaroslav Plasil (Bordeaux), Jiri Skalak (Brighton), Josef Sural (Sparta Praga), Daniel Kolar (Viktoria Plzen), Ladislav Krejci (Sparta Praga)

Attaccanti: David Lafata (Sparta Praga), Tomas Necid (Bursaspor), Milan Skoda (Slavia Praga)

Il calendario

1^ giornata: Spagna-Repubblica Ceca, 13 giugno 2016, ore 15:00 (Stadium de Toulouse, Tolosa)

2^ giornata: Repubblica Ceca-Croazia, 17 giugno 2016, ore 18:00 (Stade Geoffroy Guichard, Saint-Etienne)

3^ giornata: Repubblica Ceca-Turchia, 21 giugno, ore 21:00 (Stade Bollaert-Delelis, Lens)

Vota anche tu!

Riuscirà la Repubblica Ceca ad approdare agli ottavi di finale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.