Euro 2016, Galles a tutta... spesa: il ritiro francese è da sogno

Un barbiere per Bale e compagni, tv satellitari in camera e campi d'allenamento costati 6 milioni: tutti i lussi del quartier generale gallese per l'Europeo.

Gareth Bale, stella del Galles e del Real Madrid

165 condivisioni 18 commenti

di

Share

Il risultato dell'amichevole contro la Svezia - un netto ko per 3-0 contro Ibrahimovic e compagni - non soffia esattamente a favore dei tanti comfort di cui il Galles può godere nel quartier generale allestito per Euro 2016. Già, perché la Football Association of Wales (la Federcalcio gallese) non ha certo badato a spese per mettere Gareth Bale e compagni nelle condizioni migliori per affrontare il torneo francese. A 58 anni dal Mondiale svedese del 1958 - prima e finora unica partecipazione a uno dei due tornei maggiori - la Nazionale britannica sogna un ruolo da protagonista innanzitutto nel Gruppo B, poi chi vivrà vedrà. Di sicuro, da sogno è la location scelta per il ritiro della selezione guidata dal ct Chris Coleman. Novotel Thalassa, questo l'hotel in cui alloggeranno i Dragoni durante gli Europei.

Novotel.com
Il panorama del Novotel Thalassa Dinard, sede del ritiro gallese per Euro 2016

La località che ospita la struttura è l'affascinante Dinard, cittadina di 11 mila abitanti sulle coste della Bretagna. L'home sweet home è lì, al di là del Canale della Manica: Cardiff, la capitale gallese, è a meno di 330 chilometri in linea d'aria. E se già per lo stage pre-convocazioni la location - il resort portoghese di Vale do Lobo - la FAW aveva dimostrato di avere un debole per il lusso, per la spedizione vera e propria in terra francese l'asticella è stata alzata ancora di più.

Novoteldinard.com
La piscina interna è solo uno dei tanti comfort di cui potranno godere Bale e compagni

Merito dei circa 8 milioni di euro che la Uefa ha elargito alla federazione come fondo di partecipazione agli Europei: la cifra è stata investita per garantire ogni attrezzatura e comodità a capitan Ashley Williams, agli altri 22 componenti della rosa e a tutto lo staff tecnico. Una decisione rivendicata con orgoglio da Jonathan Ford, boss della FAW:

La squadra ha compiuto un'impresa per arrivare in Francia, non vogliamo certo limitarci a fare i turisti. Facciamo sul serio, la Federazione mi ha dato il via libera a livello economico per offrire ai nostri ragazzi le migliori opportunità. Abbiamo investito i soldi ricevuti, non abbiamo certo pensato a intascarci il denaro.

Come svelato da Sportsmail, si scopre allora che il costo per prenotare il Novotel Thalassa Dinard (bloccato almeno fino ai sedicesimi) si aggira sulle 780 mila sterline. In euro? Praticamente un milione tondo tondo. Tra i corridoi sventolano fiere le bandiere gallesi, mentre le foto della squadra popolano le pareti: una trovata d'impatto per stimolare lo spirito d'unione nel gruppo.

Nelle proprie camere i giocatori possono poi sintonizzarsi sui canali del Regno Unito, magari per seguire le partite del torneo e avere una percezione reale delle avversarie o, perché no, delle opinioni degli addetti ai lavori. È stato anche allestito un video-wall social che proietterà alla squadra i messaggi di incoraggiamento da parte dei tifosi. In questo trionfo di sfarzo, volete che non ci sia un barbiere che si prenderà cura dei capelli di Bale o della barba di Joe Ledley?

Sì, abbiamo voluto anche un barbiere. È importante che ci sia, per rendere tutto perfetto anche nei dettagli. Faremo affidamento anche su addetti al ristorante, alla lavanderia e a tutto questo tipo di servizi che dovranno garantire il benessere del nostro staff.

Non solo agi e comfort, però: il lavoro principale è stato compiuto per quanto riguarda le strutture di allenamento, per un costo totale di circa 6 milioni di euro. Un team specializzato ha stazionato a Dinard per tre mesi, lavorando a tempo pieno per rinnovare i due campi dell'hotel, come sottolinea lo stesso Ford:

Abbiamo fatto in modo di replicare le condizioni ottimali che troveremo poi nei vari stadi. Ci sono almeno 50-60 persone che si occupano di questo aspetto, nulla è stato lasciato al caso.

I giocatori potranno inoltre usufruire di software in grado di analizzare, insieme al comparto tecnico, ogni singolo aspetto delle loro prestazioni:

I ragazzi avranno a disposizione anche delle app sui propri smartphone, proprio per aiutare a concentrarsi al massimo. Abbiamo allestito anche una palestra, inoltre siamo stati i primi a portare la fibra ottica a banda larga in Bretagna. È costata attorno alle 47 sterline (circa 60 mila euro) e la zona ne potrà godere anche quando saremo andati via.

Chris Coleman, primo ct del Galles a qualificarsi per la fase finale di un Europeo

Un gesto che convincerà magari gli abitanti della regione a tifare, oltre che per la Francia, anche per la Nazionale gallese. Di sostegno ne servirà perché, come ribadisce il capo della Federazione, i Dragoni sono chiamati a una vera e propria impresa:

Il nostro è un gruppo difficile, che siamo convinti di poter superare ma che vede due squadre come Slovacchia e Russia temibili come lo è l'Inghilterra. Non vogliamo certo battere gli inglesi e poi perdere le altre due partite, perché vorrebbe dire tornarsene a casa.

Anche perché, siamo pronti a scommetterci, abbandonare anzitempo le comodità di Dinard in caso di eliminazione sarebbe, per i giocatori gallesi, un dispiacere nel dispiacere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.