Euro 2016, alla scoperta dei 10 stadi: Municipal di Tolosa

Siamo a Tolosa per l'ultima tappa del tour tra i 10 stadi degli Europei di Francia: il Municipal ospiterà 4 partite, tra cui un ottavo di finale.

Euro 2016, Municipal di Tolosa

86 condivisioni 3 commenti

di

Share

Finisce a Tolosa il nostro viaggio alla scoperta degli stadi che ospiteranno l'Europeo di Francia. E così come abbiamo fatto per gli altri impianti, anche in questa occasione siamo riusciti a scovare interessanti curiosità, a cominciare dalla squadra che gioca allo Stadium Municipal. Il TFC (Toulouse Football Club) è uno dei club più giovani della Ligue 1, fondato nel 1970 per sopperire alla 'scomparsa' dell'altro Tolosa, nato nel 1937. Nonostante abbia la stessa denominazione dell'attuale club della città, l'una non è la continuazione dell'altra. Nel 1967, infatti, è stato costretto a effettuare una fusione col Red Star spostandosi a Saint-Ouen, lasciando sprovvista il dipartimento dell'Alta Garonna priva di una società calcistica.

Inaugurazione

Tornando ad occuparci dello stadio Municipal di Tolosa, va detto che l'impianto è stato edificato per ospitare i Mondiali del 1938. E proprio in occasione degli ottavi di finale che è stato inaugurato l'impianto: la partita era tra Cuba e Romania, ma del risultato ne parliamo più avanti visto che merita un capitolo a parte.

Con i suoi 35.472 è la struttura con minor capienza di Euro 2016: nonostante il doppio restauro nel 1949 prima e, soprattutto, quello del 1997, le dimensioni sono rimaste piuttosto modeste. Dopotutto Tolosa non arriva nemmeno a mezzo milione di abitanti, uno stadio come il Municipal basta e avanza per la città attraversata dalla Garonna.

Utilizzo

Come detto, l'impianto ha ospitato i Mondiali del 1938 e quelli del 1998, ma oltre alle partite di calcio viene sfruttato anche per gli incontri di rugby. Impiego non certo secondario visto che ha fatto da cornice ai più grandi successi della squadra più titolata di Francia e d'Europa: il Toulousain. Che, oltre al Municipal, disputa gli impegni casalinghi allo stadio Ernest Wallon.

Considerata la sua mole ridotta, in questa edizione degli Europei l'impianto ospiterà solo 4 partite: tre di girone e un ottavo di finale, quello tra la vincente del Gruppo F (Portogallo favoritissimo) e la seconda del Gruppo E (Italia, Belgio, Irlanda e Svezia).

La partita più bella

Riprendiamo da dove avevamo lasciato. Ottavi di finale di Coppa del Mondo: è il 5 giugno del 1938. Cuba e Romania si affrontano per la prima volta nella storia, ne scaturisce un incontro epico. Vanno avanti i romeni subito dopo la mezz'ora, riacciuffati alla fine del primo tempo. Nella ripresa le squadre si scambiano i ruoli: sorpasso Cuba 2-1, raggiunta a due minuti dalla fine da Baratki, che spinge la partita ai supplementari. Tra il minuto 103 e il 105 arrivano altri due gol, uno per parte: finisce 3-3. Non esistono ancora i calci di rigore, la partita va ripetuta.

La televisione francese 'inventa' addirittura un trailer per presentare il replay di quella sfida così avvincente, è il filmato che trovate qui sotto. Quattro giorni più tardi è Cuba ad avere la meglio grazie ai gol di Socorro e Fernandez chiamati a ribaltare il vantaggio firmato Dobay. I Leoni dei Caraibi passano il turno, a L'Avana è festa grande. Ma l'euforia dura appena 72 ore: la Svezia asfalta i cubani per 8 a 0 nei quarti di finale. Ma non era meglio uscire agli ottavi?

Gli appuntamenti dell'Europeo

1^ giornata: Spagna-Repubblica Ceca (Gruppo D), lunedì 13 giugno, ore 15:00.

2^ giornata: Italia-Svezia (Gruppo E), venerdì 17 giugno, ore 15:00. 

3^ giornata: Russia-Galles (Gruppo B), lunedì 20 giugno, ore 21:00.

Ottavi di finale: Prima Gruppo F-Seconda Gruppo E, giovedì 26 giugno, ore 21:00.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.