Real Madrid, la media gol di Cristiano Ronaldo nella stagione 2015/16

Nell'ultima stagione il portoghese ha giocato complessivamente 48 partite col Real Madrid, segnando in tutto 51 reti: viaggia a una media gol di 1,06 a match.

CR7

702 condivisioni 56 commenti

di

Share

Non ha vinto la classifica marcatori della Liga, Cristiano Ronaldo, ma ha chiuso la stagione con una media gol di 1,06, mantenendo una costanza di rendimento impressionante rispetto alle precedenti stagioni. E se a fine aprile non avesse saltato due giornate per infortunio, sarebbe rimasto incollato fino alla fine a Luis Suárez, capocannoniere della Liga e vincitore della Scarpa d’oro. 

Per trovare l’ultima volta che CR7 ha segnato un numero di gol inferiore alle partite giocate, bisogna tornare indietro alla stagione 2010-11, quando realizzò comunque 53 reti in 54 match, per una media gol di 0,98.

La media gol nella Liga

Nell’ultimo campionato Cristiano Ronaldo ha viaggiato alla media gol di 0,97, frutto di 35 reti in 36 partite giocate. Se non si fosse trovato di fronte un Suarez mostruoso, soprattutto nelle ultime cinque giornate di Liga in cui ha firmato ben 14 reti, Cristiano avrebbe probabilmente rivinto la classifica marcatori come gli era accaduto tre volte nelle precedenti cinque stagioni.

L’anno scorso il portoghese realizzò 48 gol in 35 partite, per una media gol di 1,37: la più alta dopo quella fatta registrare da Lionel Messi due anni prima, 1,44 con 46 realizzazioni in soli 32 match. Messi e Ronaldo occupano le prime due posizioni della classifica marcatori all time della Liga: l’argentino del Barcellona è andato in gol 312 volte in 348 partite (media gol 0,89), il portoghese del Real Madrid 260 su 236 match, con una media gol nettamente più alta di 1,11.

Curiosità: la vittima preferita di CR7 nell’ultima Liga è stato l'Espanyol, a cui ha segnato 5 gol all’andata e 3 al ritorno.

La media gol in Champions League

Con 16 reti in 12 match giocati in stagione, Cristiano ha mantenuto la strepitosa media gol di 1,33 in Champions League. In questo bottino spiccano il poker al Malmoe e due triplette, una allo Shakhtar nella fase a gironi e una al Wolfsburg nel ritorno dei quarti. Paradossalmente il suo gol europeo più importante della stagione, il rigore decisivo contro l’Atletico Madrid per assegnare la Champions nella finale del 28 maggio, non entra nel computo dei gol segnati.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.