Euro 2016: ecco i dieci migliori attaccanti che vedremo in Francia

Da Muller a Vardy, da Lukaku a Griezmann, passando per Cristiano Ronaldo e Ibra: i prossimi Europei riuniranno i migliori attaccanti in circolazione.

Euro 2016, ecco la top 10 dei migliori attaccanti

178 condivisioni 5 commenti

di

Share

Il 10 giugno prenderanno il via gli Europei di Francia, le migliori 24 nazionali del Vecchio Continente si sfideranno per conquistare l'ambito trofeo. L'attesa cresce e l'adrenalina comincia a farsi sentire. I ct hanno fatto le loro scelte diramando le convocazioni ufficiali, i tifosi confidano nei propri colori e sperano che il sogno della vittoria possa realizzarsi.

Tutta la pressione ricade sugli uomini più rappresentativi delle selezioni, quelli capaci di incantare e regalare giocate decisive. E allora occhio ai numeri 9. Gli attaccanti non potranno fallire, avranno il compito più arduo ma allo stesso tempo più bello: fare gol. Ogni paese ha i suoi bomber, saranno riuniti tutti in Francia, nessuno escluso. Ma chi sono i migliori? Dal Belgio alla Germania, passando per il Portogallo e la Svezia fino all'Inghilterra e la Polonia, ecco i migliori dieci che parteciperanno a Euro 2016.

10. Romelu Lukaku (Belgio)

Sempre al centro delle voci di mercato, l'attaccante dell'Everton dovrà pensare prima al suo Belgio e poi alla nuova maglia da indossare nella prossima stagione. Il bottino nell'ultima Premier League è il migliore della sua giovane carriera: 18 reti e 7 assist in 37 partite, media gol di 0,48.

Lukaku attaccante del Belgio
Romelu Lukaku, a 23 anni è il riferimento offensivo del Belgio

I Toffees non sono riusciti ad andare oltre l'undicesimo posto, ma la stagione di Lukaku ha convinto il ct Marc Wilmots. Ora il potente attaccante deve rispondere sul campo: il Belgio, una delle favorite del torneo, ha bisogno di lui.

9. Mario Mandzukic (Croazia)

Non chiede altro, gli basta un pallone in area di rigore e al resto ci pensa lui. Mario Mandzukic non ha da invidiare nulla ai moderni centravanti. Forte di testa, grintoso e decisivo. Se poi si pensa che agli Europei avrà alle spalle due come Rakitic e Modric, le occasioni per segnare non mancheranno di certo. Quest'anno con la Juventus è riuscito ad andare in doppia cifra nonostante qualche infortunio di troppo: 27 presenze in Serie A, 10 gol e 5 assist.

Mandzukic, attaccante della Croazia
Per la propria nazionale Mandzukic ha segnato 21 volte in 65 occasioni

Lo spilungone croato è attaccante vero e mai troppo egoista, anche in Champions League è risultato provvidenziale. In entrambe le gare contro il Manchester City ha colpito una volta contribuendo al passaggio del girone. La Croazia si affida al suo numero nove e fa bene: 21 volte a segno in 65 partite in nazionale.

8. Jamie Vardy (Inghilterra)

Nominato miglior giocatore dell'anno, Jamie Vardy è esploso sotto la guida tecnica di Claudio Ranieri. Ha vissuto una favola bellissima e l'ha fatta vivere a tutti gli appassionati di calcio, portando il Leicester City alla conquista della Premier League. Sempre generoso, in campo corre come un pazzo senza perdere lucidità sotto porta: ha concluso la stagione con 24 gol e 8 assist giocando 36 partite (media gol di 0,66). Praticamente imprescindibile per le Foxes, può diventarlo anche per l'Inghilterra.

Vardy, attaccante dell'Inghilterra
Jamie Vardy disputerà i primi Europei della sua carriera

Roy Hodgson lo ha premiato, solo un folle non l'avrebbe fatto. Vardy rappresenterà i Lions agli Europei per la prima volta nella sua carriera. Sogna il debutto con gol nella gara contro la Russia in programma l'11 giugno. 

7. Harry Kane (Inghilterra)

Curioso come i due cannonieri di Tottenham e Leicester, avversari e rivali nella lotta al titolo fino alla fine, ora abbiano la possibilità di giocare l'uno a fianco dell'altro. Oltre a Jamie Vardy, Roy Hodgson avrà a disposizione anche Harry Kane, capocannoniere della Premier League con 25 gol. Non ha mai saltato una partita di campionato, cosa che gli ha permesso di diventare il primo inglese - dalla stagione 1999/00 - a vincere la Scarpa d'Oro della Premier. In nazionale ha giocato undici volte mettendo in rete cinque palloni. Anche per lui, quello in Francia, sarà il primo Europeo.

Kane attaccante dell'inghilterra
Kane e Vardy, saranno loro la coppia d'attacco dell'Inghilterra?

6. Zlatan Ibrahimovic (Svezia)

Personaggio grandioso, fuori dagli schemi, amante del colpo di scena. Nell'ultima Ligue 1 con il Psg, Ibrahimovic ha realizzato 38 gol in 31 partite. Se si contano anche le altre competizioni, il computo sale a 50 reti in 51 gare. Un forza della natura, quasi una media di un gol a partita. Le qualità di Zlatan sono fuori discussione e poi quest'anno avrà una motivazione in più per fare bene: con tutta probabilità sarà il suo ultimo Europeo. 

Ibrahimovic attaccante della Svezia
Ibra sarà leggenda anche con la Svezia?

Con la maglia della sua nazionale, fino ad oggi, ha esultato 62 volte in 112 apparizioni. Conclusosi il torneo, ci sarà attesa per capire dove giocherà il prossimo anno.

5. Gareth Bale (Galles)

La Svezia ha Ibrahimovic, ma anche il Galles ha la sua star. Si tratta di Gareth Bale, fresco di Undécima con il Real Madrid e pronto ora a dimostrare tutto il suo valore anche a Euro 2016. Non è esattamente il prototipo d'attaccante d'area, ama girare a largo per poi affondare in velocità. La fascia destra è quella di sua competenza: partendo da lì, in Liga ha segnato 15 gol in 23 presenze. In totale l'ex Tottenham ne ha realizzati 19 sfornando anche 11 assist.

Bale attaccante del Galles
Bale è l'emblema della nazionale gallese

In nazionale vanta 19 gol in 54 presenze. Il ct Chris Coleman sa che Bale può fare la differenza se lasciato libero di esprimersi, senza vincoli tattici. L'incognita è soltanto una: la tenuta fisica. In campionato è stato prima il polpaccio a mandarlo KO, poi ci ha pensato il ginocchio a dare fastidio. 

4. Antoine Griezmann (Francia)

Padrona di casa, la Francia di Deschamps vuole il trionfo nella sua terra. Benzema - escluso dalla lista dei 23 - lascerà spazio davanti al gioiello dell'Atlético Madrid. Griezmann è stato un punto di forza per tutta la stagione dei Colchoneros: 32 gol ben distribuiti tra coppe e Liga, 4380 minuti giocati, 54 volte in campo per combattere in nome del Cholo Simeone. Ha una media gol da prima punta (0,60), si è imposto da vero leader nelle gare che più contavano. Zidane ne sa qualcosa, il piccolo francese ha rovinato il debutto nel derby all'ex Juve e rallentato la corsa al titolo del Real.

Griezmann attaccante della Francia
Griezmann, 32 gol in 54 partite in Liga: la Francia ha il suo diamante

3. Thomas Muller (Germania)

Fedele alfiere dell'ultimo Bayern di Pep Guardiola e veterano della Germania. Difficile dargli un ruolo, la sua polivalenza lo rende unico: dal trequartista alla seconda punta a supporto del centravanti. Ma anche riferimento centrale ed esterno d'attacco. Thomas Muller è il giocatore che ogni allenatore vorrebbe avere. Joachim Low se lo coccola, i tedeschi non possono prescindere dal suo apporto. Nella Bundes appena terminata ha esultato in 20 occasioni e regalato l'assist sette volte. Ha tempi di inserimento perfetti e un eccelso senso del gol.

Muller attaccante della Germania
Tutti pazzi per Thomas Muller: il centravanti che non ti aspetti

Nell'ultimo Mondiale in Brasile si è laureato campione, l'Europeo ancora gli manca. Con la Germania vanta 70 presenze arricchite da 31 reti. Insomma, occhio a Thomas Muller, l'attaccante più imprevedibile dell'Europeo.

2. Cristiano Ronaldo (Portogallo)

Il Portogallo è ricco di calciatori interessanti, non c'è solo Ronaldo. Ma ovviamente la scena se la prende tutta lui. CR7 è l'attaccante più forte al mondo insieme a Lionel Messi, con il quale si contende il prossimo Pallone d'Oro. Sono i numeri a dirlo: meno le presenze delle marcature, 48 contro 51, per una media superiore al gol a partita (precisamente 1,06). Se riuscirà a essere devastante anche al servizio della nazionale, potrebbero pensare ad altro, oltre al museo, per omaggiarlo. Da vedere se Fernando Santos lo impiegherà da prima punta o sull'esterno come nel Real Madrid (in questa posizione ha segnato 44 dei 51 gol). In ogni caso, sarà un problema per qualsiasi difensore.

Ronaldo attaccante del Portogallo
A CR7 manca ancora la soddisfazione col Portogallo

Capitano del Portogallo, in 250 incontri con la Nazionale ha segnato 112 gol e sfornato 54. Mai però la soddisfazione più grande, la Coppa del Mondo o la conquista dell'Europeo. L'avventura in Francia sarà la sua prossima sfida.

1. Robert Lewandowski (Polonia)

Dulcis in fundo, chiude la top 10 l'attaccante della Polonia e del Bayern Monaco Robert Lewandowski. Nel Borussia Dortmund si è esaltato e con Guardiola ha reso oltremodo. Anche lui viaggia a una media gol da urlo (0,82). Raffinato e tecnico, ma anche veloce e astuto. Tutte caratteristiche che gli hanno permesso di siglare il tabellino 42 volte, contando coppe nazionali, internazionali e Bundesliga (51 presenze, 4236' giocati). Il gioco della Polonia è incentrato sui suoi movimenti, per come agisce sul filo del fuorigioco ricorda un po' il "nostro" Pippo Inzaghi ma con piedi assolutamente più delicati. Insomma, l'incarnazione del giocatore moderno. 

Lewandowski attaccante della Polonia.
È lui il vero numero 9: completo sotto ogni punto di vista

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.