Euro 2016, la cenerentola Islanda: si sogna un debutto coi fiocchi

L'Islanda è la nazione più piccola che si sia mai qualificata agli Europei, in Francia vuole stupire ancora. Occhio a Sigurdsson e all'infinito Gudjohnsen.

Immagine dell'Islanda, la squadra al completo

1 condivisione 0 commenti

di

Share

Onore agli Strakarnir okka, letteralmente ‘i nostri ragazzi’. In Islanda è festa grande dallo scorso settembre, quando è diventata ufficiale la partecipazione ad Euro 2016. Una sorpresa, non c’è dubbio, ma ora vogliono stupire ancora. La nazione più piccola (appena 300 mila gli abitanti) che giocherà l'Europeo sarà alla sua prima apparizione, dalla loro hanno già la simpatia di tutti i tifosi del Vecchio Continente. Non sono alla fase finale per caso: lo Stato dieci anni fa ha dato vita ad un progetto sociale portando tanti giovani a scoprire il mondo del pallone anche tra i ghiacci.

Come arriva in Francia

Facile dire che il Portogallo nel girone F sia la squadra favorita. Poi i pronostici del caso indicano come seconda del gruppo l’Austria, ma attenzione a Ungheria e alla cenerentola Islanda. Il calcio è strano, negli ultimi tempi il Leicester da piccola si è trasformata in grande. Come per magia. La squadra di Lars Lagerbäck ha dimostrato nella fase di qualificazione di essere una formazione ostica e difficile da affrontare. Nessuno ci crede? Bene, chiedere all’Olanda. Gli Oranje non parteciperanno ad Euro 2016 dopo aver subito due sconfitte contro gli islandesi. Poi sono arrivati punti contro Turchia e Lettonia: appena 2 sconfitte hanno completato la missione per Euro 2016. Solo 6 invece i gol incassati, a dimostrazione anche un’ottima solidità difensiva.

L’undici titolare

Giocatori esperti e giovani, il geyser dello svedese Lagerbäck è pronto ad esplodere in Francia. L’allenatore si affida ad un classico 4-4-2 che tanto bene ha funzionato nella fase di qualificazione. La difesa della porta è affidata a Haldórsson, tra i più esperti in rosa con 32 presenze con la maglia del suo Paese. La linea davanti a lui è piena di nomi sconosciuti ma affidabili: Ari Skúlason, Ragnar Sigurdsson, Birkir Sævarsson e Kári Árnason. In mediana spiccano Sigurdsson dello Swansea e Gudmundsson. Ai loro lati agiranno Hallfredsson e Bjarnason, due conoscenze del calcio italiano. In attacco? Attenzione a Kolbeinn Sigþórsson (già in rete 3 volte nel girone di qualificazione) e ad Alfred Finnbogason.

Il veterano, la stella, la scommessa

Sì, tra i convocati c’è anche Eidur Gudjohnsen. 37 anni (a settembre ne compirà 38), forse il giocatore più conosciuto al resto del mondo tra le fila dell’Islanda. Ex Barcellona, Chelsea e Tottenham, oggi al Molde. Nel 1996 faceva il suo debutto in nazionale sostituendo il padre Arnor. In Francia porta esperienza e classe a servizio della sua nazione. La stella? Facile, Gylfi Sigurdsson. Sei gol in dieci gare nelle qualificazioni, ormai è leader e colonna della squadra. Bravo come regista e abile ad inserirsi in zona offensiva, è l’uomo in più degli islandesi. Occhi puntati poi su Kolbeinn Sigþórsson, punta del Nantes. Viene da una stagione sfortunata in Francia, ma in passato con la maglia di Ajax e Az Alkmaar ha sempre ben figurato. Ad Euro 2016 per il classe ’90 potrebbe essere la volta giusta per esplodere definitivamente. In Islanda tutti ci credono.

I 23 convocati dell'Islanda

Portieri: Hannes Halldórsson (Bodø/Glimt), Ögmundur Kristinsson (Hammarby), Ingvar Jónsson (Sandefjord).

Difensori: Ari Skúlason (OB), Hordur Magnússon (Cesena), Hjörtur Hermannsson (PSV Eindhoven), Ragnar Sigurdsson (Krasnodar), Kári Árnason (Malmö), Sverrir Ingi Ingason (Lokeren), Birkir Sævarsson (Hammarby), Haukur Heidar Hauksson (AIK).

Centrocampisti: Emil Hallfredsson (Udinese), Gylfi Sigurdsson (Swansea), Aron Gunnarsson (Cardiff), Theódór Elmar Bjarnason (AGF), Arnór Ingvi Traustason (Norrköping), Birkir Bjarnason (Basel), Johann Gudmundsson (Charlton), Eidur Gudjohnsen (Molde), Rúnar Már Sigurjónsson (Sundsvall).

Attaccanti: Kolbeinn Sigthórsson (Nantes), Alfred Finnbogason (Augsburg), Jón Dadi Bödvarsson (Kaiserslautern).

Il calendario dell’Islanda

1^ giornata: Portogallo-Islanda, martedì 14/6 ore 21. Stade Geoffroy Guichard, Saint-Ètienne.
2^ giornata: Islanda-Ungheria, sabato 18/6 ore 18. Stade Vélodrome, Marsiglia.
3^giornata: Islanda-Austria, mercoledì 22/6 ore 18. Stade de France, Saint-Denis.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.